batteria iPhone

Batteria iPhone, croce e delizia (ma sopratutto croce) di moltissimi utenti in tutto il mondo. On-line sono tantissimi i tutorial che spiegano come ottimizzare l’autonomia, nella maggior parte dei casi il segreto è quello di disattivare alcune funzioni, come per esempio la localizzazione o la connettività 4G.

I problemi si fanno sentire soprattutto quanto il terminale ha batteria deteriorata, numerose le accuse di “obsolescenza programmata“, Apple ha garantito di non aver intenzione di contenere le prestazioni dei device in modo da incoraggiare i clienti a passare a un modello successivo.

Batteria iPhone: è arrivata la svolta?

Un anno fa infatti, afferma l’azienda, è stato rilasciato un software volto a migliorare la gestione dell’alimentazione durante i picchi di carico, la finalità sarebbe quella di evitare arresti improvvisi nei device più datati. Con iOS 11.3 tutto cambierà, le novità ovviamente saranno prima sottoposte agli sviluppatori.

Non abbiamo mai fatto nulla per ridurre intenzionalmente la vita di qualsiasi prodotto Apple – si legge nel comunicato – nè per degradare l’esperienza utente e stimolare i nostri clienti a comprare nuovi modelli. Il nostro fine è sempre stato quello di creare i prodotti migliori per i nostri utenti. Fare sì che gli iPhone durino il più a lungo possibile è parte importante di questo obiettivo”.

La versione dell’azienda è affidata a un comunicato presentato all Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. Tra le notizie più attese c’è la conferma circa la disponibilità di una funzionalità, quella relativa al risparmio energetico. La feature arriverà la prossima primavera.

Per chi volesse sperimentare tale funzione in anteprima, sarà possibile un assaggio nella beta che sarà rilasciata a febbraio.

Ti potrebbe interessare