WhatsApp: tutti gli aggiornamenti in arrivo

Non si è ancora specificata una data di rilascio, ma la famosa applicazione di messaggistica WhatsApp prepara un aggiornamento dell’applicazione. Grazie alle informazioni fornite dai tester della versione beta sappiamo già quali cambiamenti sono in corso.

La nuova versione di WhatsApp aggiorna i suoi “Termini di servizio e privacy” per aggiungere una domanda oggetto di dibattito da quando Facebook ha acquistato WhatsApp nel 2014. Il nuovo documento autorizza WhatsApp a condividere le informazioni dell’utente con Facebook e le altre società del gruppo. In base alle nuove condizioni di utilizzo, in comune con altre aziende, le informazioni di Facebook saranno utilizzati “solo per fornire servizi a WhatsApp” e si svolgerà seguendo alcune linee guida che garantiscono la “sicurezza e l’integrità” del servizio.

In breve, “tutto quello che condividi su WhatsApp, compreso il numero di telefono, verrà visualizzato su Facebook” o uno qualsiasi degli altri social network della società “tranne se si sceglie di visualizzarla“.

E non solo…

Un’altra nuova funzionalità è la funzione di trasferire denaro tra gli utenti attraverso l’applicazione. La notizia è trapelata due settimane fa quando è apparsa nella versione beta di WhatsApp per Android in India.

La prima volta che un utente utilizza questa funzione, deve immettere informazioni come la banca con cui desidera operare e il proprio numero di conto. L’opzione può essere trovata nel menu a discesa all’interno di ogni chat.

Questa è una funzionalità già presente in altre app di messaggistica come Facebook Messenger. I responsabili di queste applicazioni ritengono che lo strumento di pagamento tra gli utenti sia anche una buona strategia nella lotta contro i frodatori, che utilizzano queste reti per scoprire informazioni riservate come le password dei conti bancari.

Si prevede inoltre che una nuova modalità eviti lo spam con l’inoltro dei messaggi. WhatsApp ne ha preso atto e promette di modificare il comportamento della funzione: segnalerà nella casella di testo se il messaggio è stato inoltrato da un’altra conversazione o dalla stessa chat.

Tuttavia, una delle novità che ha riscosso curiosità ma che sembra essere stata  definitivamente scartata è il “tocco”, che permetterebbe di inviare un avvertimento all’interlocutore se non risponde a un messaggio. Qualcosa di simile al “ronzio” che ha reso popolare MSN Messenger a suo tempo.

Ti potrebbe interessare