Firefox per iPhone ora impedisce ai siti web di rintracciarti

Se lo scandalo sulla privacy di Facebook ti ha spaventato, potresti essere interessato a sapere che Firefox per iPhone e iPad ora impedisce ai siti web di tenere traccia del tuo comportamento online.

Il browser Mozilla ha un’opzione chiamata protezione del tracciamento, che blocca il software di tracciamento incorporato nei siti web, dai siti di notizie, alle società pubblicitarie e ai giganti della tecnologia come Google e Facebook. Ora, questa opzione è abilitata di default sui dispositivi mobili che funzionano con il software iOS di Apple. “In Mozilla hanno sempre creduto che è importante rispettare la privacy delle persone e dare loro il controllo di decidere quali informazioni si vogliono condividere o meno“, ha dichiarato Nick Nguyen, vicepresidente di Firefox, in un editoriale del blog aziendale. “Ora più che mai, i consumatori chiedono questo alle aziende con cui condividono i loro dati“.

Attualmente Facebook è coinvolto in una controversia derivante dalla sua profonda conoscenza personale di te e di altri 2 miliardi di persone che usano il servizio. Nel caso di Facebook, gran parte dei dati viene fornita dagli utenti, ma la tecnologia di tracciamento esegue anche azioni non controllate dall’utente, come la visualizzazione di annunci su Facebook per un’azienda il cui sito web si è visitato di recente. E ci sono molti altri siti finanziati con pubblicità in esecuzione di cui non hai mai sentito parlare.

La protezione di tracciamento è sempre più comune tra i browser. Il browser Brave, del cofondatore di Mozilla, Brendan Eich, blocca tutti i crawler. Inoltre, Apple Safari utilizza una tecnologia chiamata prevenzione di tracciamento intelligente per bloccare il tracciamento del software durante la navigazione in siti Web diversi.

Non è ancora chiaro se Mozilla prevede di estendere l’uso della protezione del tracciamento, ma questa è una possibilità. “Valuteremo l’opportunità di farlo in modo più ampio in base all’utilizzo della versione iOS“, ha detto l’organizzazione no-profit in una nota.

La protezione di tracciamento ha un ulteriore effetto collaterale: può accelerare i siti web e impedire loro di svuotare la maggior parte dell’energia della batteria. Mozilla abilita la funzione di default in Firefox per Windows, MacOS e Android solo per schede private.

A volte, disabilitare il tracciamento può causare problemi con i siti web, ma Mozilla ha pubblicato un risultato sorprendente a gennaio dopo numerosi test: gli utenti di Firefox con la protezione di monitoraggio abilitata hanno segnalato meno problemi sul sito web.

Decine di milioni di persone usano Firefox su personal computer, ma è ancora una rarità su smartphone e tablet in cui Safari e Google Chrome sono opzioni integrate.

Ti potrebbe interessare