iOS to macOS

Era previsto per il prossimo anno il progetto di Apple che intendeva portare iOS su macOS dando così la possibilità di eseguire le applicazioni programmate per il primo sistema operativo, sul secondoma Tim Cook smentisce i rumors.

Secondo questi, l’azienda di Cupertino stava lavorando ad un progetto che prevedeva una modalità di compatibilità tra iOS e macOS ma il CEO ha messo un fine a questi pettegolezzi sul nascere. Secondo Cook, una possibile unione tra i due sistemi non sarà mai possibile, in quanto essi sono stati progettati per offrire due complete e diverse esperienze agli utenti.

A sostegno di questa impossibilità sopraggiungono altri elementi. Tra queste le numerose difficoltà previste per questo progetto. Unire le interfacce utente di un computer o di un tablet si rivelerebbe molto complicato, infatti, poiché molto diverse sia per metodo di input che per il diverso utilizzo che se ne fa.

Tuttavia, sembra che Apple stia lavorando ad una soluzione multi piattaforma per le applicazioni ma non secondo le modalità che circolano ormai su internet da qualche giorno.

I dettagli della vera strategia di progettazione sono ancora molto limitati  ma c’è chi sostiene che la soluzione consentirà alle app progettate per iPad di girare anche su macOS con poche modifiche.

Sono solo pettegolezzi di corridoio che vengono accompagnati da molto scetticismo.

Come ben si sa, i due sistemi appaiono troppo differenti tra loro: una delle cose più ovvie è che le apps su iPad non presuppongono l’utilizzo di mouse e viceversa per i laptop Mac. Sono molti i dubbi e sono molte le indiscrezioni ma l’azienda di Cupertino ha visto problemi ben più grandi. Dopo i progetti sulla realtà immersiva, chissà che non ci riesca a stupire anche con questo.

Ti potrebbe interessare