apple green
Apple è sempre più impuntata sul rispetto della terra e del mondo in cui viviamo. Dopo aver costruito Liam, il robot tecnologico e averlo fatto evolvere in Daisy, il robot che smonta gli iPhone per consentirne il riciclo, annuncia di voler produrre alluminio ecologico.

L’indirizzo rispettoso dell’azienda di Cupertino non è nuovo, solo alcune settimane fa, in occasione dell’Earth Day, aveva annunciato che una percentuale su tutti gli acquisti online sarebbe stata devoluta in beneficenza.

Oggi, Apple annuncia la sua iniziativa in collaborazione con due dei maggiori produttori di alluminio al mondo: Alcoe e Rio Tinto. L’azienda intende, infatti, produrre questo tipo “verde” di alluminio per eliminare e emissioni che derivano dalla produzione dell’alluminio classico.

Apple, nel suo indirizzo di sviluppo, è molto impegnata in questo campo. Come già detto, una parte della sua azienda sfrutta già energia naturale e entro pochi anni punta nel produrre tutti i suoi prodotti con materiali riciclati e rinnovabili. Lo stesso CEO dell’azienda, Tim Cook ha affermato che “Apple è impegnato ad avanzare le tecnologie che fanno bene al pianeta e che aiutano a proteggerlo per le generazioni future”. Cook si è espresso a proposito di questo movimento dicendo di essere molto “orgoglioso di partecipare a questo nuovo progetto ambizioso e siamo impazienti di essere in grado un giorno di utilizzare alluminio prodotto senza emissioni dirette di gas serra nella produzione dei nostri prodotti”.

Il progetto in avviamento, include anche il Governo Canadese e per esso sono stati stanziati circa 144 milioni di dollari, soldi che servono a finanziare Elysis, la joint venture creata appositamente da Alcoa e Rio Tinto per sviluppare un nuovo metodo di lavorazione dell’alluminio ecologico.