Carta di credito Apple pay

Sono giorni che circolano in rete fantasticherie riguardanti una certa carta di credito che Apple potrebbe lanciare e allegare alla sua già nota applicazione Apple Pay.

Si racconta, infatti, che questa eventuale carta di credito potrebbe essere lanciata presto sul mercato o almeno su quello statunitense; questa novità sarebbe scaturita da un possibile accordo contratto tra la rinomata azienda di Cupertino e la Goldman Sachs –così riporta la nota testata del  Wall Street Journal-. Un accordo stipulato per portare sempre più in luce il servizio offerto da Apple e diffondere sempre di più il sistema di pagamento NFC.

Sempre secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, le due società avrebbero già discusso la questione da tempo, tanto che si è passati alla definizione dei termini legali, di contratto e di servizio per gli utenti.

Questo accordo porterebbe vantaggi sia agli utenti Apple che della società Goldman Sachs  poiché la prima azienda avrebbe la possibilità di offrire una carta di credito brandizzata che consentirebbe un più facile uso di Apple Pay mentre la seconda società, potrebbe vedere arrivare delle occasioni di espansione come con la richiesta di servizi di gestione del debito o di vendita per la stessa azienda di Cupertino.

Indipendentemente dall’esito dell’accordo, questa ennesima notizia riesce a mostrare al mercato come Apple si stia impegnando nella fornitura di servizi, puntando soprattutto su questi ultimi per il suo sviluppo. Giugno è alle porte, si spera che con il suo arrivo e l’inizio della WWDC 2018 si possano avere molte più notizie.

Ti potrebbe interessare