Apple vuole aprire un nuovo campus
Apple sembra propensa ad aprire un nuovo campus in Northern Virginia.

Secondo il Washington Post, con un articolo rilasciato ieri, Apple sta esplorando silenziosamente i piani per costruire un nuovo campus da 20.000 dipendenti nella regione e supporta la sua tesi  citando dei dirigenti immobiliari che hanno familiarità con l’argomento. La notizia non sembra nuova dato che la famosa Azienda di Cupertino, a gennaio, aveva dichiarato che stava pianificando la costruzione di un nuovo campus negli Stati Uniti.

Una strana coincidenza dato che la notizia sembra venir fuori proprio quando Amazon ha inserito, nella sua lista di potenziali posizioni, il Northern Virginia per la costruzione del suo secondo quartier generale di 50.000 dipendenti, soprannominato HQ2. 

Nonostante ciò, I funzionari dello sviluppo economico del governatore della Virginia, Ralph Northam, hanno proposto diversi siti per il progetto in seguito alla richiesta dei rappresentati di Apple, i quali hanno annunciato che la compagnia stava cercando 370 mila metri quadrati per ospitare 20.000 posti di lavoro.

I siti proposti dal  Northam staff ad Apple includono edifici per uffici, siti di sviluppo a Crystal City, terreni di proprietà privata di Loudoun County vicino al Center for Innovative Technology e di Scotts Run a Tysons.

La suddetta quantità di spazio domandata è quasi due terzi delle dimensioni del Pentagono e circa la metà di ciò che Amazon sta cercando per il suo quartier generale. Questi due progetti sono potenzialmente utili poiché oltre a creare una sana competizione tra i due giganti della tecnologia, offrono molto vantaggio in merito di posizioni lavorative che possono attrarre i migliori lavoratori.

Ti potrebbe interessare