App per iPhone che valgono ancora milioni: i giochi sono sul podio

Nel 2008, Apple ha lanciato un negozio virtuale di applicazioni per iPhone, il ben noto App Store. Anche dieci anni dopo, le applicazioni possono ancora essere fonte di milioni di dollari, anche il numero di utenti in possesso di iPhone è inferiore a quello degli smartphone Android. E gran parte del denaro guadagnato attraverso le app proviene dai giochi.

I dati dei consulenti di Apple, che esaminano il mercato globale delle applicazioni, mostrano che i giochi rappresentano il 75% dei dollari spesi nel settore. Tuttavia, hanno una quota minore nel numero di download: solo il 31% del totale. L’Asia si concentra in particolare sulla spesa per le app, in quanto il consumo si aggira attorno al 60% della spesa nel 2017.

La quantità di denaro speso per le app è più alta che mai. 2.857 app hanno fruttato oltre un milione di dollari l’anno scorso, con una crescita del 30% negli ultimi cinque anni.

 

Ma non è tutto

Un altro dato curioso relativo all’App Store è che ottiene solo il 30% dei download totali quando li si raffronta con quelli del Google Play Store, lo store di app per smartphone Android, ma spendendo quasi il doppio (66% su App Store e 34% su Play Store).

Oltre 4,5 milioni di app sono già state pubblicate su App Store, e il 77% di queste sono giochi. Tuttavia, dopo che Apple ha vietato alcune di esse per aver infranto la sua politica e altre sono finite così perchè non erano compatibili con i chip a 64 bit, solo 2 milioni di queste sono rimaste disponibili al download.

Nonostante l’importanza dell’Asia per i giochi, gli Stati Uniti sono il paese che ha registrato il maggior numero di spese e download delle applicazioni. Dall’inizio della storia dell’App Store, sono stati spesi 36 miliardi di dollari per app o funzionalità all’interno di app e sono stati effettuati 40.1 miliardi di download. Seguono Cina, Giappone e Regno Unito.

E chiunque pensi che l’epoca delle app sia finita potrebbe essersi sbagliato. La stima della crescita della spesa è buona. Entro il 2022, il segmento dovrebbe crescere dell’80% rispetto al 2017, raggiungendo gli 85 miliardi di dollari a livello globale.

Ti potrebbe interessare