Youtuber trova un iPhone X in fondo a un fiume e funziona ancora!

Oggi, molti smartphone sono dotati di certificazione IP68, cioè apparecchiature dotate di protezione da acqua, polvere e urti, come nel caso di Oukitel WP5000, uno dei più resistenti sul mercato. Tuttavia, ora, un altro avversario vuol dire la sua. Si tratta di Apple che risponde con iPhone X.

Questo device non solo è diventato un modello per molte aziende, che hanno attinto per i propri smartphone ricalcandone il design. E Cupertino si è stancato di affermare come questo sia uno dei suoi modelli più autonomi e resistenti. La stanchezza deriva dal fatto che tutto ciò è stato contestato da molti, ovvero quanti non credevano al fatto che iPhone X potesse resistere all’acqua. Almeno fino ad ora.

 

Un iPhone X nel fiume

Un ragazzo di nome Dallas, che si dedica a registrare le sue avventure su diversi fiumi e si definisce un “cacciatore di tesori”, ha fatto una grande scoperta. E ha pubblicato sul suo canale YouTube, chiamato Man + River, un video sulle sue ultime immersioni. In una di queste, ha trovato un iPhone X immerso nel fiume.

La cosa più sorprendente è che il device è stato immerso per due settimane senza alcuna protezione e funzionava perfettamente.

Come mostrato nel video, dopo aver individuato il dispositivo, Dallas lo ha portato a casa e, dopo aver aspettato un paio di giorni perché si asciugasse, ha provveduto a ricaricarlo. Con grande sorpresa del giovane, iPhone X non solo funzionava, ma ha contattato anche l’operatore spiegando cosa fosse successo per restituirlo al suo proprietario.

 

Ma come è possibile?

Da iPhone 7, questi dispositivi hanno una certificazione IP67, cioè la protezione contro polvere e acqua. Ma solo per un’ora e un metro di profondità. E non è stato affatto il caso di questo iPhone X che, come abbiamo detto, è stato molto più tempo sommerso in acqua e, naturalmente, ad una profondità maggiore.

Questo denota che iPhone X potrebbe essere stato sia scaricato prima di essere sommerso – il che ha impedito qualsiasi guasto o danno – o semplicemente siamo di fronte a uno degli smartphone con maggiore resistenza finora testato.

Ti potrebbe interessare