Apple rilascia un’intervista in cui afferma che iOS 12 e la nuova modalità di sicurezza della porta USB ostacoleranno l’accesso sia ai criminali che alla polizia, per offrire maggiore privacy.

Dopo la notizia rilasciata qualche mese fa , in cui veniva confermato che a partire dal nuovo aggiornamento, la porta USB si sarebbe disconnessa automaticamente dopo 7 giorni, l’Azienda di Cupertino ha deciso di applicare maggiori restrizioni per consentire a tutti i suoi utenti una maggiore sicurezza. 

Ci si potrebbe chiedere perché è stato deciso di estendere il blocco anche la polizia, beh, il team di Apple ha spiegato che ha preso questa decisione per tutte quelle persone che vivono in paesi in cui le pubbliche autorità non svolgono il loro dovere proprio come dovrebbero.

“Da Apple, mettiamo il cliente al centro di tutto ciò che progettiamo, rafforzando costantemente le protezioni di sicurezza in ogni prodotto Apple per aiutare i clienti a difendersi da hacker, ladri di identità e intrusioni nei loro dati personali“, ha asserito l’azienda. “Abbiamo il massimo rispetto per le forze dell’ordine e non progettiamo i nostri miglioramenti della sicurezza per frustrare i loro sforzi per svolgere il proprio lavoro”.

La funzione, chiamata “Modalità Restrizione USB”, è stata presente nelle beta degli sviluppatori sia per iOS 12 che per iOS 11.4.1, ma questa è la prima volta che assistiamo ad una vera e propria conferma.

Attraverso essa, l’iPhone interromperà tutte le comunicazioni con la porta USB se, queste ultime, non sono state sbloccate durante l’ultima ora. Allo scadere di essa, la porta USB potrà essere utilizzata solo per caricare il dispositivo.

Ti potrebbe interessare