Apple: scontro tra titani tra Apple Music e Spotify, cifre da capogiro

Apple Music ha recentemente superato Spotify e ora dirige la pole position in streaming come rivale numero 1 per gli utenti abbonati negli Stati Uniti. Il CEO di Apple Tim Cook teme che il settore della musica in streaming sia diventato troppo legato ai computer. “Ci preoccupiamo che l’umanità sia prosciugata dalla musica, che diventi un mondo privo di arte e artigianato“. Questo commento dall’esecutivo era chiaramente puntato su Spotify, che ha perso Carl Chery ultimamente, ex curatore di R & B di Apple, lontano da Cupertino ora.

Apple e Spotify sono i rivali del momento, e la differenza principale tra i due è che il primo fa parte di una grande azienda che guadagna miliardi di dollari ogni trimestre mentre Spotify deve ancora realizzare un profitto in ogni trimestre. Questo è il motivo per cui Tim Cook può permettersi di dire che Apple Music non serve per lucrare.

Tuttavia, fa parte del business dei servizi di Apple ed è un punto focale dell’azienda. Apple spera di raggiungere 50 miliardi di ricavi dai suoi servizi entro il 2021 dopo i 30 miliardi registrati lo scorso anno.

Spotify cederà il passo ad Apple Music?

È interessante notare come sia Apple Music che Spotify applichino gli stessi prezzi per gli abbonamenti a pagamento. Quello da 9,99 dollari al mese per i singoli utenti, $ 14,99 per le famiglie con un massimo di cinque membri e $ 4,99 mensili per gli studenti. Nel frattempo, gli ultimi dati mostrano Spotify con 160 milioni di abbonati globali, 70 milioni paganti mensilmente per il servizio premium. A confronto con i 45 milioni di abbonati a pagamento di Apple Music.

Bisogna però fare delle differenze tra i due: Spotify offre un livello di servizio basato su annunci gratuiti che non include alcune delle funzionalità offerte dagli abbonamenti mensili a pagamento come download gratuiti, salti illimitati, la possibilità di riprodurre qualsiasi brano e creare playlist personalizzate. Apple Music offre invece una prova gratuita di tre mesi, che Spotify non ha.

Ti potrebbe interessare