Facebook

Il social network Facebook sta vivendo un periodo non molto facile, soprattutto dopo lo scandalo Cambridge Analytica che lo ha coinvolto. Per questo motivo, moltissimi giovani hanno deciso di abbandonarlo.

Nell’ultimo periodo la piattaforma si sta concentrando sulle fake news, recentemente ha anche rimosso centinaia di profili creati proprio per diffondere notizie false.

 

Facebook in crisi, i giovani lo stanno abbandonando

A seguito dello scandalo le percentuali che riguardano il social sono davvero preoccupanti. I più giovani, ovvero la più importante fetta di mercato per la piattaforma, stanno piano piano abbandonando Facebook. Il 50% dei giovani intervistati, hanno dichiarato di aver modificato le impostazioni sulla privacy in seguito allo scandalo.

La maggior parte dei giovani intervistati, ha dichiarato che, dopo aver dato un’occhiata al database di Facebook, hanno deciso di eliminare l’applicazione. Altri hanno addirittura cancellato definitivamente il proprio account dalla piattaforma. Il dato allarmante è ovviamente quello che riguarda i giovani, mentre per le persone sopra i 65 anni hanno evidenziato un minore interesse sulla questione. Sicuramente bisogna sottolineare che i giovani sono molto più attivi sul social, e di conseguenza hanno più a cuore la propria privacy.

Le persone interessate hanno comunicato di essere passate ad altri social come Instagram che, nonostante faccia parte della stessa azienda del social blu, non è stata attaccata dallo scandalo Cambridge Analytica. L’inserimento delle stories in quest’ultimo hanno sicuramente aumentato l’interazione sulla piattaforma. I dati di cui abbiamo parlato oggi riguardano i giovani americani, ma sicuramente in tutto il mondo moltissimi utenti hanno deciso di abbandonare, purtroppo per Mark Zuckerberg, la piattaforma.

Ti potrebbe interessare