Tempo di lettura: 1 minuto

ipad-air-apple

Chi desidera un tablet e un iPad nello specifico, dopo aver individuato il taglio di schermo, si pone la domanda di che versione prendere. Wifi o 3g? in primis e subito dopo per le proprie esigenze che taglio di memoria scegliere considerando se siamo più da disco rigido o da cloud.

Purtroppo pur essendo in un mondo di nuvole digitali dipendiamo ancora molto dalle memorie fisiche e questo sembra essere un lauto affare per chi come Apple commercializza all’interno dei propri dispositivi le memorie. Secondo un recente studio infatti alla fonte della produzione la differenza tra una memoria da 16 gb o da 32 gb è per l’azienda che distribuirà il tablet, Apple nello specifico, di meno di 10 dollari però in realtà poi all’atto della vendita il divario tra le due versioni sarà dagli 80 ai 130 dollari. Perchè quindi questa differenza così enorme se in principio all’azienda la differenza costa così poco? Qui naturalmente parliamo di marketing ed è sicuramente lo stesso motivo per cui la versione bianca di un iPhone costava più di quella nera anche se la differenza di colorazione non doveva essere un vero costo per Apple.
Morale della favola: la mela piace a tutti però si deve essere disposti a pagare tutto e a caro prezzo.

via