Liquipel1-e1326215729599

L’acqua non è propriamente l’amica ideale per i dispositivi mobili, ma purtroppo a volte può accadere che i nostri device vi cadano dentro accidentalmente. Ecco come comportarsi per limitare i danni.L’impatto dei dispositivi mobili, se sono accesi, con l’acqua è spesso fatale, in quanto essendo un conduttore di elettricità passa da un componente all’altro generando un sovraccarico.I danni sono limitati se invece l’iPhone quando entra in contatto con l’acqua è spento. Inoltre se il terminale viene asciugato a volte rimangono impurità che nel tempo corrodono e causano danni alle varie componenti.

Se l’iPhone caduto in acqua era acceso , purtroppo l’unico rimedio è rivolgersi al Genius Bar. Se invece era spento potrete seguire questi suggerimenti:

  • Non accendete mai il dispositivo bagnato perchè, come detto in precedenza l’acqua è un conduttore e di conseguenza genera sovraccarico di elettricità;
  • Non esponete il device a fonti di calore con l’intento di asciugarlo perchè la temperatura alta potrebbe fondere le saldature dei contatti;
  • Posizionate l’iPhone in un contenitore sigillato con delle bustine di gel di silice .In alternativa se non li possedete potrete utilizzare il riso che ha effetti simili, in tal caso bisognerà coprire il dispositivo per 24 ore e per poi ripetere nuovamente la procedura.

E’ necessario un pò di tempo ma se questo serve a ridare vita ai nostri dispositivi caduti in acqua ben venga!

 

[Via]