iPhone 6 Plus

Apple ha risposto ufficialmente alle proteste degli utenti circa il fatto che gli iPhone 6 Plus si piegano: solo nove utenti su oltre 10 milioni si sono lamentati, dunque non si può deformare un phablet perché è un caso estremamente raro.

Con un’intervento alla CNBC, la compagnia californiana spiega che i suoi nuovi telefoni sono fatti in acciaio e titanio e che usano il vetro più forte del settore; hanno raggiunto e superato numerosissimi stress test e «nei nostri primi sei giorni di vendita, nove clienti in totale hanno contattato Apple per una curvatura dell’iPhone 6 Plus», sottolinea l’azienda.

Il caso bendgate è dunque inesistente per la società di Cupertino: è scoppiato online quando diversi membri del forum di MacRumors hanno postato fotografie dei loro iPhone 6 Plus piegati mentre erano in tasca. È invece diventato virale dopo che un YouTuber ha pubblicato un video di un’unità del dispositivo che si deformava tra le sue mani, il che ha causato vari danni ai pulsanti volume del prodotto. Apple era rimasta in silenzio sulla questione fino a oggi, ma le polemiche si sono ingigantite giorno per giorno e si è sentita di dover intervenire. Ma si sa, a ogni lancio di un nuovo iPhone le polemiche non mancano mai.