Attractive Girl on Phone 2

 

Colpevoli di questa nuova frode sono programmi automatici, denominati “spambot“, capaci di copiare in automatico le informazioni presenti sugli account del social network, generando altri profili, ma con nomi falsi. Foto e messaggi identici, ma non è l’account vero!

A lanciare l’allarme è stato Christian Mazza, video director del sito statunitense The Verge, che ha vissuto sulla propria pelle questo disagio. Su Instagram è apparso un profilo simile al suo, compreso di foto e testi, ma con un nome utente differente.

Preoccupato per il furto d’identità, Mazza ha iniziato ad indagare. Satnam Narang, ricercatore dell’azienda produttrice di antivirus Symantec, ha fornito la seguente spiegazione. “I falsi account nascono per foraggiare il business illegale dei falsi follower sui social network, è capitato anche al mio account Twitter“.

A differenza di Twitter, il mercato di account cloni di Instagram è basato sui clic “mi piace”. Gli acquirenti possono essere celebrità “minori”, fotografi professionisti che pensano di dare una scossa al proprio business aumentando la propria visibilità, consulenti nel campo dei social media che desiderano apparire o persone particolarmente egocentriche.

Per eliminare i falsi account, bisogna prima provare che l’account è falso. Come spiega la policy di Instagram, per chiedere la rimozione di un account clone occorre compilare un modulo on-line e inviare in allegato una foto identificata (ad esempio, passaporto, carta di identità o patente di guida).