Technology in business

 

 

Siete esperti di trading o più semplicemente cercate un modo pratico per tenere sotto controllo il budget familiare? Ecco a voi una panoramica di applicazioni finanziarie per iOS

1 computer prima e i tablet e gli smartphone poi stanno letteralmente rivoluzionando il modo con cui gestiamo i nostri sudati risparmi. Grazie alle nuove tecnologie è ormai possibile dimenticare l’indirizzo fisico della nostra banca e gestire tutte le nostre spese e gli investimenti con la massima sicurezza partendo dallo schermo dell’iPad o dall’iPhone.

La sezione Finanza dell’App Store contiene migliaia di applicazioni adatte a ogni esigenza, a partire naturalmente da quelle ufficiali realizzate da ciascun istituto di credito, che permettono non solo di avere sempre sotto controllo il nostro conto ma anche di eseguire ogni tipo di operazione, dal pagamento di un bollettino di conto corrente all’acquisto di azioni della borsa di Sidney. Siccome le banche e le corrispondenti App sono moltissime, non potremo esaminarle tutte in questa sede, dove invece cercheremo di approfondire quelle che riteniamo siano le migliori applicazioni per la gestione delle nostre spese, quelle per chi ama investire in azioni e obbligazioni e infine le App che ci permettono di simulare le operazioni di borsa senza però rischiare di rimetterci un solo centesimo. Molte persone si preoccupano giustamente della sicurezza delle transazioni e temono che avere nell’iPhone un’App che un malintenzionato potrebbe usare per svuotarci il conto corrente è un azzardo non da poco.

In realtà la sicurezza fornita dalle applicazioni è altissima e rischiamo sicuramente di più tenendo nel portafoglio una carta di credito o un libretto degli assegni: la maggior parte delle banche e dei gestori di carte credito richiedono infatti un doppio sistema di sicurezza che abbina alla classica password anche un codice inviato via SMS o generato da una speciale chiavetta da portare sempre con sé. Inoltre le informazioni relative ai nostri conti non sono mai archiviate nella memoria dell’iPhone o dell’iPad, ma restano sui server delle banche in modo che anche in caso di smarrimento0 furto le possibilità di sottrarre i nostri dati risultino inesistenti.

Gestire i risparmi

Essere appassionati di ragioneria e finanza non è obbligatorio, ma tutti purtroppo dobbiamo amministrare i nostri guadagni, in modo, se possibile, da non ritrovarci alla fatidica terza settimana del mese senza un centesimo. iMoney Freedom (4,49 €) nasce proprio con questo obiettivo, per aiutarci cioè a gestire i nostri soldi nella maniera graficamente più intuitiva e possibilmente anche divertente. L’idea è quella di suddividere le nostre entrate mensili in sei diversi conti rappresentati da altrettanti barattoli ciascuno dei quali indica un determinato tipo di spesa, dall’alimentazione ai trasporti, al divertimento e anche alle tasse. Il resto lo fa l’applicazione che, oltre a sincronizzarsi tra iPad, iPhone e iCloud, fornisce allarmi e suggerimenti e ci consiglia come risparmiare per raggiungere i nostri sogni, che possono essere vacanze, auto o gioielli. Non tutti sono ordinati e il non trovare più documenti può essere un problema. Per esempio perdere una ricevuta del bollo auto, magari a distanza di anni dal pagamento ed essere così costretti a pagare multe salate, a-bill Gestione ricevute (0,89 €) è un database che ci permette di salvare le nostre ricevute semplicemente fotografandole in modo da creare una scansione, e quindi archiviandole sull’App e anche online. È anche possibile l’operazione inversa, cioè inserire i dati sui pagamenti da effettuare in modo da venire avvisati prima che scadano e ci costringano a pagare l’ennesima mora.

La spesa più importante che dobbiamo affrontare nella vita è quella di una nuova casa e, nella maggior parte dei casi, di un relativo mutuo. Non si tratta di una scelta facile e avere a disposizione un’applicazione come MyMutuo2 (4,99€) può sicuramente essere utile. Potremo infatti simulare prestiti o mutui attraverso un gran numero di parametri: partendo dall’importo totale potremo simulare le rate, la durata, il tasso di riferimento, il piano di ammortamento e molte altre variabili.

Se invece abbiamo già in corso un mutuo potremo ricalcolare il piano di ammortamento e valutare la convenienza di una modifica o di un rimborso anticipato. Anche chi è bravo a gestire i suoi risparmi può trovarsi in difficoltà quando si tratta di organizzare una cassa comune per una vacanza con gli amici o anche semplicemente se ci si trova a condividere un appartamento per lavoro o per studio. Grazie a un sistema di sincronizzazione online Pay&share (acquisti in-App) permette di gestire in tempo reale le spese tra più persone, in modo da sapere in ogni momento a quanto ammonta il debito di ciascuno e a chi dovremo restituire i nostri soldi. Inoltre il fatto che esista una versione dell’applicazione anche per utenti Android e Blackberry garantisce che praticamente tutti potranno partecipare alla cassa.

Il mercato azionario e quello delle obbligazioni hanno i loro rischi, ma visti i rendimenti ormai inesistenti dei classici titoli di stato sono sempre di più le persone che sono disposte a osare per ottenere un guadagno superiore. Oltre ad appoggiarsi a un esperto è possibile farsi una cultura personale con le tante App disponibili per iPhone e iPad. Per incominciare, e comunque per chi ha confidenza solo con la lingua italiana, una buona scelta è sicuramente quella di Yahoo Finanza (gratuita). Oltre a fornirci le informazioni finanziarie aggiornate in tempo reale questa App ci permetterà di seguire con facilità le quotazioni di azioni e metalli preziosi sui mercati borsistici di tutto il mondo. Potremo così visualizzare la tendenza delle quotazioni delle azioni o dei mercati che ci interessano da 1 giorno a 5 anni e archiviare le informazioni che più ci interessano tra i preferiti. Per avere dei consigli mirati invece dovremo installare unApp come iTrading (acquisti in-App) che offre un sistema di consigli basato su complessi algoritmi e vanta una buona percentuale di successi.

In ogni caso, per ogni segnale di acquisto o vendita, viene fornito anche un dato di affidabilità dello stesso che dovrebbe farci capire i rischi a cui andiamo incontro. Ciascun segnale ha un prezzo che varia dagli 89 centesimi ai tre euro e volendo è possibile in una prima fase utilizzare soldi virtuali. Come mole di dati e informazioni una delle App più complete per la gestione e la compravendita delle azioni è sicuramente Stock Master (acquisti in-App). Rigorosamente in inglese, è sicuramente adatta per chi ha già una buona conoscenza dei mercati azionistici di tutto il mondo e vuole ricevere in tempo reale le informazioni relative all’after market, ai derivati, ai future sulle valute e sui metalli in modo da poter ricevere i segnali giusti che permettono di decidere per l’acquisto 0 la vendita. Una visione completamente differente del mercato borsistico la offre Stock Touch (gratuita), che presenta graficamente e cromaticamente la situazione dei vari mercati borsistici. In pratica le varie azioni sono presentate all’interno di un mosaico come mattoncini di colore differente, quelli verdi indicano un guadagno, i neri sono in pareggio, i rossi in perdita. Più i colori sono carichi, maggiore è la perdita o il guadagno. È anche possibile fare tap sui singoli mattoncini per avere un riassunto del loro andamento, ma l’App è più che altro utile per avere una visione d’insieme dei vari mercati in un determinato periodo. Noi, per esempio, impostando il periodo da giugno a ottobre abbiamo visualizzato un mosaico rosso intenso con poche ma significative eccezioni.

Giocare con le azioni

Se non fosse che rischiamo di perderci molti soldi, vendere e acquistare azioni potrebbe rivelarsi molto divertente. Meglio allora provare una delle tante App di simulazione che sono un po’ come il fantacalcio, solo che invece dei calciatori si acquistano le azioni e poi si vede come vanno. Purtroppo di simulazioni in lingua italiana ben fatte e costantemente aggiornate ce ne sono poche e tra queste spicca Plus 500 (gratuita), che è un’applicazione con una sezione di trading reale e una virtuale che ci mette a disposizione 20.000 € che potremo impiegare per acquistare non solo azioni ma anche materie prime come oro, petrolio e caffè. Potremo anche scommettere sui cambi esattamente come faremmo con i soldi veri, e infatti in ogni momento sarà possibile passare al denaro reale, ma in questo caso dovremo investire un minimo di 100 € reali.

Se invece l’inglese per noi non è un problema c’è Stock Wars (acquisti in-App), che una volta costruito il nostro portafoglio di azioni virtuali ci permette di confrontarci con gli amici per vedere chi riesce a fare crescere di più il suo portafoglio. In questo modo potremo anche imparare dalle strategie altrui prima di passare alle contrattazioni reali. Un’App di simulazione borsistica decisamente particolare è invece 30 Second Stock Market (disponibile gratis o completa a 0,89 euro), che simula particolari situazione borsistiche accadute nel passato per vedere come ci comporteremmo noi. Le simulazioni possibili partono addirittura dal 1896 e naturalmente comprendono periodi strategici come quello della grande depressione del 1929 per arrivare alle ultime crisi come quella della bolla tecnologica di inizio millennio.

Si tratta di un ottimo sistema per capire come si reagirebbe in situazioni di crisi, anche se poi il comportamento reale rimane comunque un’incognita. Se con le azioni vogliamo soprattutto giocarci non possiamo non provare TradeHero (acquisti in-App), che ci permette di competere con migliaia di appassionati di finanza di tutto il mondo. Le classifiche sono settimanali e a noi ha fatto impressione scoprire che in questo breve periodo ci sono persone che sono riuscite a quintuplicare il budget iniziale di 100.000 dollari messo a disposizione dall’applicazione.