skitched-20141027-160624

Si sono appena spenti stupore ed entusiasmo per il lancio del nuovo iPhone 6, e già si inizia a vociferare a proposito del prossimo modello di melafonino. Nulla è ancora sicuro e stabilito, come prezzo e scheda tecnica. Ma, come vedremo, è attualmente già possibile farsi un’idea abbastanza precisa a proposito di quello che l’ultimo nato di casa Apple sarà.

Le indiscrezioni sulla rete provengono dalle solite voci note, quelle più o meno interne alla casa di Cupertino, nonché dai suoi fornitori asiatici. Ma oltre a ciò c’è da considerare i brevetti depositati dalla Apple. Tali brevetti sono pubblicamente consultabili negli Stati Uniti, e basandosi su ciò analisti, blogger, giornalisti e anche case concorrenti (c’è da scommetterci) tentano di avvalorare le proprie ipotesi con dei dati concreti. Tuttavia, come avviene per tutte le grandi case di produzione, i brevetti depositati a tal proposito sono migliaia, e sono una frazione di questi verrà utilizzata effettivamente per la produzione del nuovo iPhone.

Ma adesso mettiamo assieme le notizie disponibili sul futuro iPhone 7. Ma si chiamerà proprio così? Già, perché i primi dubbi iniziano proprio dal nome. Fino a pochi mesi fa sembrava quasi sicuro e scontato che dovesse utilizzare un nome successivo al 6, quindi ‘iPhone 7’, appunto. Tuttavia l’opinione generale degli esperti in proposito sembra essere cambiata, ed adesso il nome più gettonato sul web sembra essere quello di ‘iPhone 6s‘. Il che non è effettivamente insensato seguendo la logica dei passati modelli Apple, che ha finora lanciato ogni due anni un modello intermedio caratterizzato appunto dalla lettera s.

Esiste tuttavia una terza ipotesi in proposito, meno probabile ma altrettanto suggestiva ed ambiziosa: quella che Apple si stia preparando a lanciare sul mercato il nuovo Apple Phone. Tale ipotesi troverebbe particolare riscontro se si trattasse di un modello particolarmente innovativo rispetto al suo predecessore iPhone 6, trasmettendo al pubblico quell’immagine di cambiamento e innovazione della quale tanto necessita Apple da qualche anno a questa parte.

Ma come detto quest’ultima rimane la possibilità meno probabile. Questo perché il mercato degli smartphone sta notevolmente rallentando il proprio tasso di innovazione negli ultimi anni, pertanto è legittimo attendersi una revisione non pesante dell’attuale modello, più che un modello talmente innovativo da far utilizzare alla Casa il numero progressivo per definirlo (7, in questo caso) o addirittura cambiare il nome della gamma, passando ad Apple Phone.

Windows-Phone-iphone-7-release-date

C’è infine da considerare la possibilità che Apple sorprenda tutti, uscendo sul mercato con un nome completamente nuovo e imprevisto, assolutamente possibile e nelle corde degli esperti di marketing di Cupertino.

Ma quando uscirà il nuovo iPhone? La data di lancio del melafonino è storicamente a settembre. Sono stati presentati a settembre infatti l’iPhone 5, il 5s ed il 6, pertanto il mese di settembre rimane la possibilità più gettonata anche per quest’anno. Esiste però una corrente di pensiero che caldeggia la possibilità di un lancio a sorpresa in fine primavera, subito prima dell’estate. Le motivazioni alla base di questi rumors sono quelle che considerano l’aumentata competitività del mercato tecnologico degli smartphone, e sostengono che Apple non possa più ormai contare solo sulla propria eccellenza tecnologica per dominare il settore per i 12 mesi seguenti il lancio di un nuovo modello.

Questo potrebbe aver spinto Tim Cook e compagni a considerare il lancio di un nuovo modello prima dei canonici 12 mesi, aumentando la frequenza annuale di uscita di nuovi modelli portandola a due in un anno invece che uno.

Tuttavia i rumors a proposito di un’ipotetica uscita imminente del nuovo iPhone non sono ancora cosi insistenti, quindi l’ipotesi più probabile continua ad essere quella di un’uscita a settembre.

Veniamo adesso all’estetica del nuovo modello targato Apple: quale sarà il suo aspetto? Alla luce di quanto precedentemente detto a proposito del nome, è improbabile che Apple decida di cambiare profondamente la struttura del nuovo iPhone 7. Questo perchè è passato ancora nemmeno un anno dalla profonda innovazione introdotta dal suo predecessore, innovazione che ha portato uno straordinario equilibrio tra estetica, efficienza e leggerezza, ed inoltre non è mai accaduto che un’azienda modificasse radicalmente il design del proprio modello di smartphone a solo un anno dal suo lancio.

maxresdefault

Ciò detto, probabilmente il nuovo iPhone sarà meno sottile del precedente. Questo perchè con ogni probabilità Apple implementerà su questo modello la tecnologia Force Touch, già sperimentata sugli Apple Watch. Questa permetterebbe al display di essere sensibile non solo al tatto, ma anche alla pressione, permettendo cosi di introdurre a livello di display le capacità di riconoscimento biometrico, già da tempo introdotte dalle case concorrenti. Si parla molto anche del vetro che andrà a coprire il nuovo iPhone: c’è la concreta possibilità che questo si riveli essere in zaffiro, nello stesso materiale quindi che ricopre attualmente l’Apple Watch.

Inoltre, si ventila da tempo la possibilità che il nuovo iPhone 7 sia disponibile in diversi colori, e questa risulta non escludibile a priori e nemmeno così insensata, dati i precedenti aventi a che fare con l’iPhone 5c.

Parlando di estetica, non si può non parlare di dimensioni: sarà più grande o più piccolo del predecessore? Osservando i nuovi modelli di smartphone, phablet e tablet in uscita sul mercato anche dalle case concorrenti, non si può fare a meno di notare che le dimensioni di questi prodotti stanno andando via via sempre più verso la sottigliezza come caratteristica preponderante Tuttavia c’è da far presente che, mentre la principale concorrente della mela morsicata, Samsung, sembra sempre più propensa alla produzione di modelli di smartphone di grandi dimensioni (con display di dimensioni pari o maggiori a quelle dell’iPhone 6 plus, per intenderci), Apple dimostra di voler continuare a produrre smartphone di dimensioni tradizionali. Qualcuno vocifera ed ipotizza tuttavia che anche Apple, alla fine, finirà per farsi influenzare dalle tendenze del mercato, incrementando le dimensioni del nuovo iPhone. Ma l’ipotesi più probabile allo stato di cose attuale rimane quella di un modello a dimensioni relativamente contenute. Per venire incontro a tali esigenze del mercato però Apple potrebbe finire per produrre un modello Plus, esattamente come fatto per l’iPhone 6, un phablet con schermo maggiorato adatto anche a giocare.

Come anticipato, lo spessore del nuovo modello dipenderà molto anche dallo schermo utilizzato. Se quel che si vocifera riguardo l’implementazione della tecnologia Force Touch è vero, questo si ripercuoterà inevitabilmente sullo spessore complessivo del dispositivo, insieme alla possibilità di implementazione di una nuova videocamera e batteria.

Le voci di corridoio sul web letteralmente perdono ogni freno inibitorio quando si parla di innovazioni tecnologiche sul nuovo iPhone. Le aspettative sono talmente alte che gli analisti sono sempre più spinti a fare previsioni a dir poco azzardate. Fortunatamente tali previsioni si riducono e si specificano con ravvicinarsi della data di lancio. Ma quali sono, allo stato attuale, le tecnologie più probabilmente presenti sull’iPhone 7?

Osservando i brevetti depositati da Apple, si è discusso di alcune innovazioni potenzialmente introducibili nel nuovo smartphone.

Una di queste è stata lo schermo trasparente, che faceva pensare che l’uscita di un iPhone trasparente fosse imminente, il quale avrebbe finalmente portato la tecnologia della realtà aumentata trs il grande pubblico. Questo però appare non impossibile, ma quantomeno improbabile per l’uscita di quest’anno del nuovo iPhone.

Si è parlato molto anche a proposito di un nuovo sistema di alimentazione, completamente riprogettato e assolutamente avveniristico, che permetterebbe la ricarica dell’iPhone 7 attraverso un sistema ad induzione magnetica (analogo a quello dei piani cottura attualmente in commercio, che utilizzano la stessa tecnologia con successo) che permetta di ricaricare la batteria senza l’utilizzo di fili o cavi di sorta. Apple ha effettivamente depositato un brevetto riguardante tale tecnologia, ma fonti intern parlano di importanti difficoltà di implementazione in un dispositivo compatto.

iphone 7
iphone 7

Appare invece assolutamente sensato e probabile il lancio del nuovo sistema operativo iOS 9, insieme al nuovo iPhone e ovviamente su di esso implementato. I soliti ben informati parlano di un’interfaccia FaceTime migliorata, nonché di notevoli miglioramenti anche per quanto riguarda il parental control.

Il nuovo iPhone monterà invece con ogni probabilità il nuovo processore A9, un nuovo chip a 14 nanometri che nelle previsioni dovrebbe consumare molta meno energia di quello attuale, fornendo tuttavia al contempo più potenza. Purtroppo però questo potrebbe non avere un impatto evidente sulla durata della batteria del nuovo modello: esso infatti quasi certamente consumerà più energia del predecessore, risultando alla fine avere più o meno la stessa durata di carica dell’iPhone 6.

Molto probabile inoltre risulta essere l’introduzione di una nuova fotocamera, completamente riprogettata. Questa potrebbe essere dotata di due gruppi ottici distinti, in modo da consentire la ripresa di immagini in qualità DSLR, tecnologia questa tra l’altro già implementata in dispositivi di altre aziende concorrenti, quali ad esempio HTC.

Arriviamo alla nota dolens (ma questo dipende dai punti di vista) di ogni modello di smartphone prodotto da Cupertino, il prezzo. Quanto arriverà a costare il nuovo gioiello della Apple? Le speculazioni anche in questo caso abbondano, ma si può star certi che non costerà meno del suo predecessore iPhone 6. Con ogni probabilità pertanto il nuovo iPhone 7 si posizionerà nella stessa fascia di prezzo del 6, e non si può non considerare la possibilità che Apple decida di metterlo sul mercato esattamente allo stesso prezzo del 6.

Molto probabile inoltre appare l’uscita dalla produzione dell’iPhone 5c, e c’è la concreta possibilità che la stessa sorte attenda anche il 5s.

Ultima considerazione in merito è da fare riguardo al successo avuto dal phablet iPhone 6 plus: se la versione Plus dell’iPhone 7 dovesse risultare essere più grande del precedente, l’attuale prodotto ricoprente tale segmento di mercato (l’iPad Mini) potrebbe smettere di avere un valore strategico per l’azienda, uscendo anch’esso cosi di produzione.

C’è da dire però che le novità e le speculazioni a proposito dell’uscita del nuovo iPhone 7 (o 6s, o Apple Phone, o qualsiasi cosa riescano ad inventarsi i geni del marketing della mela morsicata) si rincorrono ogni giorno, ed ogni giorno appare sul web una novità più o meno plausibile su ciò. C’è da aspettarsi dunque novità nel prossimo futuro, anche nello stesso giorno del lancio, in perfetto stile Apple.