Google
Google

Con Google si può fare veramente di tutto. Oggi anche ordinare una pizza. Ne gioiranno i più pigri e quanti, davvero, proprio non ce la fanno a mettersi davanti ai fornelli e preparare la cena. Il sogno diventa realtà, quindi, ma per il momento solo negli Stati Uniti. Agli utenti americani, infatti, verrà offerto un servizio grazie al quale ordinare il cibo. Nulla di nuovo sotto il sole? 

Come sempre il gigante di Mountain View ama stupire. Così il suo personalissimo servizio sarà disponibile su smartphone, tablet e pc. In pratica, l’ordine delle proprie “voglie” culinarie verrà fatto vocalmente e, dopo aver scelto tra i risultati forniti dalla ricerca, basterà fare click su “Inserire un ordine”. Dopodiché si procede all’ordine vero e proprio tra le catene che aderiscono al servizio e si esegue il pagamento.

Tra le catene statunitensi aderenti al servizio Google ci sono Seamless, Grubhub, Eat24,Delivery.com, BeyondMenu e MyPizza.com. Ovviamente, ci si aspetta che dopo i test di lancio, molte altre se ne possano inserire.

Google, dunque, fornisce l’ennesima dimostrazione di come si possa favorire l’evoluzione sotto mille sfaccettature, e senza mai diventare settoriale. E, non da ultimo, come sia semplice non solo avere l’idea giusta che entusiasma l’utente, ma anche trovare sempre il modo per semplificare le mille attività della quotidianità.

Si attende quindi che l’opzione risulti un vero successo e che presto si sappia quando potrà essere attivata negli altri paesi e, ovviamente, anche in Italia.