apple-storefront-614x459

Apple pare abbia ricevuto una denuncia da parte di due suoi dipendenti di un Apple Store. Dunque il colosso di Cupertino è pronto ad andare incontro ad una nuova causa legale.

William Alsup, giudice distrettuale di San Francisco, ha dichiarato la class-action nei riguardi di Apple la quale è stata denunciata di applicare una politica umiliante nei confronti dei dipendenti quando terminano la giornata lavorativa negli store Apple.

A quanto pare i dipendenti degli Apple Store una volta che terminano la giornata lavorativa, l’azienda statunitense li obbliga al controllo dei loro zaini e borse private prima di uscire in maniera tale da scoprire se avessero rubato un dispositivo dagli scaffali.

I 12.000 dipendenti degli Apple Store sarebbero stanchi di questo tipo di trattamento. Persino in un’e-mail interna pare che Tim Cook abbia scritto ai dirigenti di Cupertino queste parole: i dipendenti devono essere trattati come criminali, dopo una serie di furti avvenuti in Apple Store di tutto il mondo”.

Una frase veramente poco carina nei confronti dei dipendenti, sicuramente su questo non ci sono dubbi. Più che i suoi dipendenti Apple dovrebbe controllare all’uscita le centinaia di persone che ogni giorno entrano negli Store, voi cosa ne pensate?