Schermata-2015-10-02-alle-10.39.51

Gene Muster, analista di Piper Jaffray, sostiene che il melafonino della prossima generazione ossia l’iPhone 7, potrebbe avere forme, dimensioni e aspetti diversi come ad esempio il tasto ‘Home’.

Certo è ancora presto per parlare dei nuovi iPhone se pensiamo che è passato solo un mese dal lancio dei nuovi iPhone 6S e iPhone 6S Plus. Ma se valutiamo ciò che sostiene l’analista, in fin dei conti, non ha tutti i torti. Considerando che i nuovi device Apple montano la nuova tecnologia del 3D Touch, il tasto Home sul prossimo iPhone 7 potrebbe scomparire proprio per utilizzare lo spazio in più per avere lo schermo più esteso.

In tal caso, se così fosse, il colosso di Cupertino dovrà spostare il lettore di impronte digitali TouchID sul retro o integrarlo addirittura nel display sfruttando il vetro in zaffiro.

Un altro aspetto sul quale Apple quasi sicuramente si metterà al lavoro riguarda la durata della batteria. Se pensiamo a Mac degli ultimi anni, Apple ha quasi raddoppiato la loro durata della batteria grazie all’aggiunta di processori e software più efficaci. Sappiamo benissimo quanto sia importante la durata della batteria su uno smartphone, Apple vuole accontentare i propri clienti e soddisfarli.

Via