iSpazio-MR-Transcend-JetDrive-4

Come ben sappiamo il MacBook Pro con memoria SSD (Solid State Drive) è davvero costoso e, malgrado sia una macchina fantastica, dotata di porta USB 3.0 e di una CPU più veloce, di solito ha una capacità di memoria bassa ma soprattutto ha componenti come il display e l’hard disk che Apple non aggiorna da molto tempo e questo rallenta le performance.

Gli hard disk tradizionali a disco magnetico che vengono maggiormente inseriti nei vostri computer (incluso il MacBook Pro), l’SSD offre una memoria di tipo flash (simile a quella delle penne USB o delle schede SD). Questo tipo di disco a stato solido (SSD) offre prestazioni del tutto più elevate rispetto ai dischi tradizionali meccanici che abbiamo sempre utilizzato. La domanda sorge spontanea: “perché Apple non inserisce SSD di serie anche su MacBook Pro?”. Probabilmente è perché i costi sono davvero elevati.

Quando il disco è pieno la prima cosa che pensiamo è collegare una memoria esterna (USB o hard disk che sia) oppure utilizziamo My Cloud (hard disk di rete), ma se invece andassimo a sostituire direttamente l’SSD interno al MacBook? Questa sì che potrebbe essere una giusta soluzione. Quest’operazione può essere eseguita da tutti, ma ci vuole molta pazienza e tempo.

Alcuni colleghi di ‘iSpazio.net’ hanno avuto la possibilità di provare una SSD JetDrive di Trascend da 480GB su un MacBook Air, il risultato ha soddisfatto tutti. Qui di seguito vi mostriamo i vari passaggi.

Nella confezione Trascend troverete:

  • Manuali;
  • Un adesivo;
  • La memoria SSD che avrete scelto (varia in base al modello di MacBook e per capacità);
  • 2 cacciavite tra cui: uno per le viti esterne e l’altro per le viti interne;
  • Una custodia morbida per il case SSD.

TRASCEND JETDRIVE

Ricordiamo che Trascend JetDrive è una memoria SSD che si può inserire direttamente nel vostro MacBook. Essa è compatibile con diversi modelli di MacBook tra cui:

Screenshot-2014-09-24-21.54.15-750x258

I primi quattro modelli già montano una SSD e quindi si tratta solo di un aumento di memoria, mentre JetDrive 420 va a sostituire l’hard disk di serie con l’SSD.

PREZZI 

Adesso diamo uno sguardo ai prezzi che variano di modello in modello:

  • Versione da 240GB: di base costa 224,90€, ma si trova in offerta su Amazon tra i 155€ ed i 178€;
  • Versione da 480GB: di base costa 419,90€, ma si trova in offerta su Amazon intorno ai 300€;
  • Versione da 960GB: di base costa 700€, ma si trova in offerta su Amazon intorno ai 550€.

PROCEDURA ALL’INSTALLAZIONE

Per procedere all’installazione è opportuno seguire questi tre passaggi:

  1. Copia dei file dal vecchio disco al nuovo disco;
  2. Sostituzione del vecchio disco con il nuovo;
  3. Pulizia del vecchio disco per riutilizzarlo come memoria esterna.

Dunque come primo passaggio, è opportuno fare una copia DVD o USB del sistema operativo Mavericks, Mountain Lion o Yosemite. Dopodiché svitate tutte le viti che chiudono il coperchio del vostro MacBook. Una volta svitato, toglietelo e per estrarre l’hard disk posto nella parte inferiore sinistra del Mac sarà opportuno rimuovere prima la protezione superiore, successivamente le due viti e infine il supporto.

A questo punto prendete l’SSD JetDrive e collegatelo alla scheda già presente nel case ed inserite tutto (ad incastro) nel case in alluminio. Fatto ciò non vi resta che chiudere il case con le viti che avevate precedentemente tolto e collegate il cavetto USB. Adesso dovrete utilizzare l’Utility Disco, ovvero dovrete spegnere il Mac e riaccendetelo tenendo premuto il tasto ALT.

Screenshot-2014-09-24-23.02.35

Nel concludere collegate JetDrive attraverso USB ed avviate Utility Disco. Selezionate la memoria JetDrive ed inizializzatela. Così facendo la nuova memoria sarà pronta a ricevere tutti i vostri dati del vecchio hard disk: andate su ‘Ripristina’ e trascinate JetDrive su ‘Destinazione’. Fatto ciò potrete avviare il ripristino.

Screenshot-2014-09-24-23.02.57

Screenshot-2014-09-24-23.03.06

Come secondo passaggio, dopo aver eseguito la copia dei file, occorre estrarre JetDrive dal case utilizzando tutti i passaggi (questa volta al contrario) ed inserirlo nel Mac. Non vi resta che spegnere il MacBook e staccare l’alimentazione per poterlo aprire. Capovolgete il Mac e svitate le viti con uno dei cacciaviti in dotazione. Una volta svitate, togliete il coperchio.

iSpazio-MR-Transcend-JetDrive-9

Adesso non vi resta che estrarre la batteria e procedete col rimuovere il vecchio SSD. Avete quasi terminato, adesso ripetete i medesimi passaggi invertendo l’ordine, dunque:

  • Inserire JetDrive nell’alloggiamento SSD del MacBook;
  • Bloccare l’SSD con la vite;
  • Collegare di nuovo la batteria alla scheda madre;
  • Montare il coperchio ed avvitare tutte le viti.

Come terzo ed ultimo passaggio, potrete riutilizzare il vecchio SSD inserendolo nel case in alluminio in dotazione. Inserite adesso l’SSD nell’adattatore USB nel case. Collegatelo al Mac attraverso il cavetto USB incluso. Avviate Utility Disco ed inizializzatelo. In tal caso avrete a disposizione una memoria da 256GB.

Qui di seguito troverete un video dimostrativo che vi spiega tutti i vari passaggi che vi ho spiegato precedentemente: