740x350xiPhone-72-740x350.jpg.pagespeed.ic.VFpllITaVEApple ha ben pensato di brevettare una nuova ed interessante tecnologia la quale permetterà ad un iPhone di galleggiare se dovesse cadere in acqua e di rimbalzare se dovesse cadere a terra. Tutto questo com’è possibile? Grazie al lavoro dei sensori dello smartphone e di un particolare sistema di gomma a molla progettato per attutire gli urti.

Il colosso di Cupertino ha depositato il suo ultimo e geniale brevetto presso lo ‘US Patent and Trademark Office’. Grazie a questo brevetto il vostro iPhone non avrò più paura di annegare in acqua o di farsi in mille pezzi al suolo. Insomma Apple ha in progetto il vero iPhone del futuro.

I prossimi iPhone progettati da Apple monteranno dei sensori davvero sensibili in grado di captare un rischio come la caduta attivando, in questo caso, un sistema di ammortizzamento dell’urto per salvaguardare lo smartphone e soprattutto il delicato display.

Nel momento in cui i sensori riconoscono la caduta, l’iPhone attiverà una sequenza di molle collegate a dei cuscinetti (che saranno di spugna o di gomma) i quali usciranno fuori per proteggere il telefono. Questi cuscinetti saranno in grado di attutire e ammorbidire il colpo e, se si dovessero danneggiare per l’urto, andranno tranquillamente sostituiti senza però dover riparare l’intero smartphone.

anticaduta-iphone-brevetto-620

Questi cuscinetti inoltre saranno dotati di un materiale anche galleggiante per salvare l’iPhone da un “bagnetto” in acqua, fungeranno da vere e proprie boe. La data del brevetto di Apple corrisponde a Maggio 2014 ed è firmato da Minhyung Moon.

Voi cosa ne pensate? Andrà mai in porto?

Via