Tempo di lettura: 7 minuti
iPhone 7
Un’esperienza che ci lascia con un buon ricordo

Il giorno della sua uscita, molto alta era la curiosità. Vedere in cosa Apple si è affannata in tutto questo tempo per competere sul mercato con i grandi, primo su tutti Samsung. Il quale dal canto suo pativa già i “bollenti” grattacapi creati dal Galaxy Note 7. Sebbene non c’è alcun problema con le specifiche tecniche e le opinioni affrettate, evidenziare l’esperienza di un prodotto integrato nella nostra vita quotidiana è lo scopo degli addetti del settore.

Una nuova era per la tecnologia

Per più di un miliardo di persone in tutto il mondo, utilizzare un iPhone è una consuetudine che si fa ogni giorno. Sono felici del dispositivo e del fatto che fa esattamente quello che vogliono che faccia. Quindi, l’acquisto di un iPhone 7 si fa con l’intenzione di migliorare la propria vita? E questo ultimo device vale esattamente i soldi e la campagna pubblicitaria ad esso connessi?

iPhone è un bel prodotto. Nel corso degli anni, il progetto è stato modificato, ottimizzato e reso sempre più raffinato. Fino a giungere all’iPhone 7 di oggi. Si tratta di un “computer” in un alloggiamento leggero, in alluminio e si inserisce in tasca.

Sì, tuttavia sembra un po’ troppo simile alla generazione 6 e 6S. Ma, in realtà, alcune cose sono cambiate. La fotocamera del 6 e 6S è ora leggermente potenziata e si adatta meglio al resto del corpo del telefono. E, con i sensori disposti intorno alla parte superiore e inferiore del telefono, il dorso è lasciato ad una struttura interamente in alluminio. Inoltre, ora è possibile scegliere tra una rosa più nutrita di colori, tra i quali spiccano gli inediti Jet Black e Black, quest’ultimo in versione opaca che sostituisce il grigio siderale. Qualunque sia il colore da voi scelto, è però ancora difficile capire che si sta utilizzando un iPhone 7. Almeno, ad occhio meno esperto.

Ma basta osservarne il design e l’estetica. Iniziamo ad usarlo.

Quando si accende il telefono, la prima cosa che noterete è la sua velocità. Il processore è stato notevolmente migliorato ed ora è un quad-core. Il tutto si traduce in un funzionamento veloce e dinamico. Fare clic su un’app comporta, infatti, che questa si apra immediatamente.

Chi ama i vari giochi 3D, troveranno nella grafica certamente quello di cui hanno bisogno. Oltre alla dinamicità, dunque, anche bei colori e chiarezza delle immagini.

Un’altra cosa che noterete immediatamente facendo la conoscenza del dispositivo è proprio lo schermo sia stato migliorato. Se traduciamo questo assunto in numeri, il display è del 25 percento più luminoso e ora sfoggia una gamma di colori molto più ampia rispetto alla precedente versione. Anche se non si tratta di uno schermo OLED, la qualità dell’insieme è molto impressionante. Nel peggiore dei casi, forse, in piena luce non rende al meglio. Nella migliore delle ipotesi, invece, si presenta come un portale di una versione migliore della resa della realtà. Ad ogni modo, anche la semplice lettura dei messaggi senza necessità di strizzare gli occhi per vedere lo schermo in pieno sole. Non è perfetto – in alcune circostanze può ancora essere difficile da leggere e visualizzare il tutto – ma c’è un netto miglioramento.

Inoltre, l’ampia gamma di colori rende questo display incredibile. In determinate circostanze, infatti, si rimane Abbastanza colpiti dal vedere come i colori sullo schermo sembrino esattamente quelli reali, fedeli a sfumature e dettagli.

Fotocamera

Parlando di fotocamera, è stata una delle caratteristiche sul nuovo modello. Soprattutto per il 7 Plus. Ad ogni modo, se non fosse per i due obiettivi, i loro 12 megapixel non sembrano essere molto competitivi. E anche in notturna, ancora c’è molto da fare. 

Lo zoom ottico 2x raggiunge con un massimo di zoom digitale 10x. Non sempre nitido è l’oggetto della nostra foto quando lo zoom è al suo massimo.

C’è anche la stabilizzazione ottica dell’immagine, sia su 7 che su 7 Plus; il che aiuta soprattutto in situazioni di scarsa luminosità quando il sensore ha bisogno di più tempo per catturare la luce – anche se le mani tremanti sono la nemesi del sensore. Le foto scattate si visualizzano in modo nitido sul nuovo schermo. Si tratta di un netto miglioramento, ma difficile da notare se si è abituati alla telecamera dei 6S – fatta eccezione per le immagini scattate in condizioni di scarsa luce.

Esclusivo al 7 Plus è la modalità ritratto – una imitazione degli effetti di profondità di campo che si vede solo su fotocamere reflex digitali più costose. La funzione non è ancora ufficialmente rilasciata, ma è già disponibile da provare su iOS 10. iPhone 7, dunque, deve attendere e sperare in una implementazione successiva. Tutto sommato un buono scatto, ma si noterà che la realtà alle volte sembra ancora un po’ artefatta. Ci sono elementi che a volte sembrano imitazioni, soprattutto intorno ai bordi del soggetto.

Dove sei, Jack?

Ci sono ancora un paio di cose “stravaganti” riguardo iPhone 7. Il più grande “shock” patito dagli applemaniaci è, naturalmente, la rimozione del jack degli auricolari.

Sul web, si troverà una miriade di opinioni riguardo a questo aspetto. Comunque, tutti disorientati, ci siamo ritrovati in confezione, una coppia di EarPods Lightning e un adattatore da 3,5 mm che coprirà la maggior parte dei problemi che possono verificarsi.

4

Apple, c’è da dire, potrebbe non aver preso la migliore delle strategie per promuovere e pronosticare un futuro wireless. Ma non ci ha dato scelta, solo accettare che il jack è scomparso e occorre decidere se caricare iPhone o ascoltare musica.

2

Resistenza all’acqua

Inoltre, come secondo aspetto segnalato, iPhone 7 è resistente all’acqua. E sì, funziona come pubblicizzato. Il device è libero di cadere in acqua e resistere fino ad una profondità di due metri per un massimo di 30 minuti, e andrà tutto bene.

Chi però ha paura e vuole evitare, può liberamente scegliere di fare a meno di sstare con lo smartphone in mano anche al mare.

Tasto Home

Poi c’è il tasto Home, sul quale non occorre più fare clic. In un primo momento, ci si sente “strani”, quasi come se il device non rispondesse ai nostri richiami. Ma dopo un po’, ci si abitua e, anzi, piace anche! Reagisce immediatamente ad il touch e rende l’esperienza più fluida.

È anche possibile personalizzare il livello di feedback che si ottiene dal built-in Taptic, in modo da poter scegliere quale “sensazione” tattile ci piace di più.

Speaker

Una cosa che ho apprezzato più di quanto pensassi sono i nuovi speaker stereo. Il sound è molto deciso, corposo, e i bassi più forti e nitidi.

Batteria

Ho anche notato un significativo miglioramento della durata della batteria.

Apple sostiene che iPhone 7 sostiene più di due ore di durata della batteria rispetto al suo predecessore. Nel mio periodo di “affiatamento” con il melafonino, posso concretamente dire di averlo caricato una sola volta al giorno e senza che nemmeno fosse completamente scarico e anche con un uso massiccio quotidiano.

La durata della batteria è parzialmente resa possibile da un processore più efficiente e una batteria più grande che l’azienda ha potuto “stipare” all’interno del device proprio grazie alla rimozione della presa della cuffia.

Si tratta di un miglioramento, ma c’è sicuramente ancora molto lavoro da fare su questo fronte; in particolare con i dispositivi concorrenti i quali, a volte, sono in grado di durare fino due giorni di carica.

iOS 10

Naturalmente, parte dell’esperienza nell’utilizzare iPhone 7 è completamente data dal poter godere di iOS 10. Grazie alle sue nuove caratteristiche (al quale vi rimando nella mia recensione video ad esso dedicato), consente di controllare rapidamente sul dispositivo qualsiasi cosa si voglia senza doverlo sbloccare. Anche l’app dedicata alle foto è completamente rinnovata, grazie al fatto che ora compila automaticamente i ricordi sulla base delle foto che si sono scattate. Si tratta di un grande sistema operativo – forse il migliore – funziona perfettamente su iPhone 7.

Ma non tutto è perfetto

Qualcuno potrebbe obiettare che la cornice intorno al display è ridicolmente grande, sia sui lati che sulla parte inferiore e superiore. Soprattutto se pensiamo a grandi competitors come Galaxy 7 Edge o Xiaomi Mi Mix che le hanno già rimosse quasi del tutto. Questo, dunque, rende iPhone 7 più grande di quanto dovrebbe essere, anche da usare con una sola mano e non proprio facilmente trasportabile in tasca, dalla quale potrebbe scivolare.

Un’altra cosa che mi preoccupa è la mancanza di spiegazioni per quanto riguarda nuove funzionalità. La maggior parte delle persone che comprano iPhone 7 lo fanno perché è il più recente disponibile, non perché sanno tutto quel che è in grado di fare. Ad esempio, il fatto che è impermeabile non viene comunicato da nessuna parte – non sulla scatola, non nella piccola guida che viene fornita nella confezione e nemmeno quando si imposta il dispositivo.

La stessa cosa vale per il 3D Touch, una caratteristica che è stata introdotta lo scorso anno con iPhone 6S. Anche se rappresenta una grande parte dell’interfaccia utente, molti proprietari di 6S non sapevano che esistesse prima che qualcuno glielo dicesse – a me personalmente è capitato più di un’occasione. Una considerazione che dovrebbe far riflettere Cupertino, soprattutto se Apple si preoccupa come dice che i clienti riconoscano le innovazioni nei loro prodotti.

1

Ma sono, appunto, piccole riflessioni se paragonate al fatto che iPhone 7, se non fenomenale, è comunque un buon telefono. A seconda del vostro gusto nel design, le applicazioni scaricate dall’ecosistema di scelta, la compatibilità con altri dispositivi che si possiedono e, non da ultimo, il vostro budget, può essere il telefono perfetto per voi.

E sicuramente lo è per me.

Mi piacciono le scelte progettuali di Apple e il modo in cui funziona iPhone. La fotocamera è ancora imbattibile sotto alcuni aspetti, sebbene consiglierei nell’osare in qualche megapixel in più. E penso che iOS ed App Store abbia migliori applicazioni. Alcuni dei più grandi punti deboli del dispositivo – come l’integrazione imbarazzante di Siri con applicazioni di terze parti – sono stati corretti proprio con iOS 10. Per esempio, ora è possibile prenotare su Uber semplicemente parlando al telefono.

Tutto sommato, quindi, iPhone 7 è un dispositivo che è stato notevolmente migliorato. Potrebbe sembrare in gran parte lo stesso dello scorso anno – e per certi aspetti (vedi il design) lo è. Ma quello che c’è dentro è molto diverso. Se, quindi, avete bisogno di un nuovo telefono cellulare, è un grande acquisto. Ma forse si dovrebbe aspettare. L’anno prossimo ricorre il 10° anniversario di iPhone e si vocifera che cambiamenti ben più concreti siano in arrivo.

Con prezzi che variano senza contratto o con, il portafoglio inizierà quasi certamente una bella dieta. Se si dispone di un 6S, però, prendete in considerazione seriamente il prezzo che paghereste con ben più grandi aggiornamenti – la fotocamera, lo schermo e uno dei due nuovi colori. Se siete stati in attesa a lungo o se questo è il vostro primo iPhone, non c’è momento migliore per la conversione ad Apple.

Altrimenti, il 2017 e iPhone 8 sono dietro le porte.