iphone_se
Addio a iPhone SE

Nel marzo di quest’anno, Apple ha introdotto iPhone SE, ovvero un ritorno allo smartphone da 4 pollici, ma con una fotocamera e un processore direttamente ereditati da iPhone 6S. Per molti, è stato il perfetto iPhone, grazie alle sue dimensioni, al prezzo e durata della batteria. E il suo successo è stato ben visibile durante il primo trimestre di quest’anno.

Secondo i dati forniti da IHS, questo iPhone ha raggiunto una quota di mercato del 24% tra i diversi modelli di iPhone che Apple ha sul mercato, essendo il favorito per i suoi 4,7 pollici (con il 50% delle vendite). 

Solo che, ora, Apple sta concentrandosi su altri canoni ed ecco perché un iPhone di queste dimensioni sta per passare. Cupertino, infatti, vuole giocarsi tutto con iPhone 8 e pare abbia preso la decisione di non aggiornare questo tipo di iPhone di piccole dimensioni, ovvero un telefono che è diventato una sorta di “parentesi” tra iPhone 6S e 7. 

Se, quindi, è vero che è stato un successo di vendite, iPhone SE e il suo formato non è destinato ad avere un seguito, ottenendo i benefici che Cupertino in genere destina ai suoi prodotti. Il fatturato annuo di Apple è in leggero declino e, nei dati relativi al 2016, questo è una qualcosa che la società non sperimentava dal 2001. Così, a quanto pare, Apple non ha altri interessi che concentrarsi sulla fascia alta.

Chi ha delineato la messa al bando di iPhone SE è stata Ming-Chi Kuo, un analista di KGI Securities, che ha stabilito come Apple abbia deciso di non di aggiornare il suo SE nel 2017 per “evitare una possibile cannibalizzazione dei telefoni, soprattutto lanciando un iPhone 8 del tutto nuovo“.