facebook apple tv
Un’Apple TV realizzata da Facebook

Citando fonti vicine alla società, il Wall Street Journal riporta che Facebook starebbe sviluppando un’applicazione TVOS per portare contenuti video – e pubblicità – sugli schermi televisivi dei salotti di tutto il mondo.

Facebook stava rimuginando su un’applicazione streaming “video-centrica” da anni, ma i dirigenti hanno deciso di mettere in azione i propri progetti la scorsa estate. Ancora in fase di sviluppo, l’applicazione è descritta come più concentrata ai video rispetto alle offerte attuali sviluppate in collaborazione con aziende del set-top box come Roku. Invece di permettere agli utenti di visualizzare foto e altri mezzi di comunicazione, l’applicazione non conterrà “contenuti non video”, hanno specificato le fonti.

Il progetto di Facebook, finora senza nome, è l’ultima offerta del social network per ottenere una fetta della torta pubblicitaria televisiva. Mentre una data di lancio deve ancora essere svelata. L’applicazione video è prevista però – pare – come il prossimo passo nel settore game di Facebook per il video e, presto la TV.

I preparativi interni per una spinta al settore video è iniziato nel 2014, e gli impiegati già all’epoca avevano cominciato a riferirsi ad esso come al futuro della piattaforma sociale, come una sorta di “TV mobile“.

Non è chiaro se il servizio TVOS includerà contenuti Live o contenuti originali pura. Società di media e digitali affermano di essere in trattative con Facebook per fornire un originale “formato TV” per spettacoli script e senza copione, contenuti adatti per il set-top streaming.

Con i prodotti come Facebook Live e l’iniziativa Apple TV, Facebook sta cercando di invadere anche il tempo trascorso a guardare la televisione in diretta. A seconda degli sforzi e del loro impatto, i ricavi pubblicitari che dovrebbero seguire saranno un indice della buona riuscita.