touchbar
MacBook Pro vietato nelle università

Anche se sembrare innocuo, il touchbar del nuovo MacBook Pro starebbe causando problemi nelle università. Gli studenti, infatti, potrebbero usare questa funzione come mezzo per nascondersi quando sono in sede d’esame.

Lo scorso ottobre, Apple ha introdotto nuove funzioni ai propri computer portatili, tra cui la “magica” barra multifunzione per la gestione del MacBook Pro. La barra consente a chiunque di mettere qualsiasi cosa, perfino un testo. In questo modo, gli studenti sono in grado di utilizzare questo spazio per “nascondervi” una gran quantità di dati.

Per questo motivo, la University of North Carolina richiede agli studenti di legge di disattivare la touchbar. Durante il mese di febbraio, mentre si svolgeranno i test, le autorità di vigilanza dovranno monitorare se la funzionalità del MacBook Pro è disattivata, e questo provvedimento secondo il Consiglio di Stato di diritto degli esaminatori.

Il touchbar del MacBook Pro è progettato per sostituire le funzioni dei tasti fisici con comandi a sfioramento sensibili. Pertanto, qualsiasi studente potrebbe impostare alcune risposte nel software del computer per rispondere a un esame.

In altri Stati, il nuovo modello di MacBook Pro è vietato del tutto. Secondo avvisi degli esaminatori del Consiglio di Stato di Diritto di New York e della Corte Suprema del Colorado, gli utenti che si presenteranno con un computer Apple con touchbar, dovranno risolvere i loro esami a mano. Finora, non tutti gli Stati hanno ancora emesso una notifica formale, ma un professore di diritto presso l’Ohio State University ha riferito che il touchbar è vietata anche nelle università in California, Oklahoma, Massachusetts, West Virginia e Pennsylvania.

In tal modo, gli studenti dovranno fare attenzione a controllare se la propria giurisdizione locale attui questi provvedimenti prima di andare a sostenere l’esame. Come per ogni cosa, infatti, il vero problema non tanto è il touchbar, ma l’uso che gli utenti fanno della tecnologia.

Un provvedimento che verrà attuato anche dalle nostra università?