iOS 10
Logo del sistema operativo iOS 10

Dal momento del suo lancio nel Settembre 2016, fino ad ora, iOS 10 è stato installato sul 79% degli smartphone in uso di casa Apple, secondo i dati più recenti dell’ App Store. E mentre questa enorme percentuale riguarda gli iPhone, iPad e iPod Touch montano ancora l’iOS 9, con una percentuale del 16% dei dispositivi attivi. Il restante 5% rappresenta versioni del sistema operativo antecedenti.

Coloro i quali utilizzano versioni più obsolete di iOS, si ritiene utilizzino iPad e iPhone non compatibili con le più attuali, come l’iPhone 4S. Altro dato da sottolineare è la velocità di passaggio alla versione successiva: se per iOS 10 la percentuale è del 79% in cinque mesi, a iOS 9 passò il 77% dei dispositivi attivi nello stesso intervallo di tempo. iOS 8 ha dovuto aspettare ben sei mesi, invece, per essere installato sul 79% dei device in uso.

Sulla base di questi dati, è possibile trarre delle conclusioni, utili ad Apple, per il futuro? Le motivazioni della maggior velocità di diffusione possono essere più d’una: da una parte bisogna tener conto delle vendite record dei modelli iPhone 7 e iPhone 7 Plus, che avevano iOS 10 preinstallato; d’altro canto le maggiori funzionalità per iPhone e iPad potrebbero aver attirato l’interesse degli utenti più che in passato. Parliamo dell’applicazione per Messaggi migliorata, un miglior sistema di notifiche e l’evoluzione di Siri. Gli aggiornamenti dei sistemi operativi Apple hanno sempre rappresentato passi avanti evidenti e tangibili.

Lo stesso non può dirsi di Android, la cui ultima versione Nougat, ad esempio, è stata installata solo sull’1,2% dei dispositivi attivi dal suo rilascio, avvenuto ormai sei mesi fa. La versione Lollipop, poi, si trova solo sul 32,9% dei telefoni attivi e tablet. Questo perché gli aggiornamenti di Android possono non essere supportati da alcuni produttori.

Apple ha da poco reso disponibile la terza beta di iOS 10.3 agli sviluppatori. iOS 10.3 dovrebbe favorire una più rapida e ampia diffusione del nuovo sistema operativo, introducendo una serie di caratteristiche. Find My AirPods è forse la più grande: essa consentirebbe di individuare un AirPod, registrando la sua ultima posizione nota, nel momento in cui è stato collegato a un dispositivo iOS. L’AirPod smarrito dovrebbe poter inoltre produrre un suono.

Apple sta inoltre passando a un nuovo file system chiamato Apple File System (APF), provvisto di una forte crittografia, ed ottimizzato per l’archiviazione flash e SSD. Gli utenti saranno inoltre in grado di giudicare utile o meno ogni recensione dell’App Store.

iOS 10.3 dovrebbe essere l’ultimo importante aggiornamento prima del lancio di iOS 11.