Il fatto che Apple sia una delle aziende che investe maggiormente in ricerca è sviluppo è cosa nota. Non deve dunque stupire la comparsa online di un nuovo brevetto del colosso di Cupertino, con il quale si potrebbe rivoluzionare quello che è l’attuale concetto di sblocco degli smartphone. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Il brevetto in questione è relativo ad un rivoluzionario sistema di rilevamento dei volti, basato essenzialmente sul concetto della profondità di campo. Si tratta di una possibilità fino ad ora inesplorata per il settore smartphone, vista la poca qualità delle fotocamere anteriori. Non a caso, si vocifera da tempo circa la possibilità che l’attesissimo iPhone 8 sia equipaggiato con una cam frontale 3D, in grado appunto di riconoscere i volti.

Tutto quindi si incastrerebbe alla perfezione con questo nuovo brevetto. Potrebbe esserci la possibilità dunque che iPhone 8 integri questa nuova metodologia di sblocco, in grado inevitabilmente di elevare esponenzialmente la sicurezza degli smartphone, che risulterebbero ancora più blindati di quanto già non lo siano attraverso i sensori di impronte digitali, ormai diffusi anche nei prodotti di fascia media e fascia bassa.

Staremo a vedere se effettivamente tutte queste indiscrezioni si  riveleranno veritiere o meno. Salvo stravolgimenti, la presentazione di iPhone 8 è prevista nel solito Keynote a cavallo tra settembre e ottobre. Prepariamoci a sorprese scoppiettanti da parte di Apple.