Apple Pencil
iPad Pro e Apple Pencil. Lo stylus è stato creato da Apple unicamente per il tablet, ma forse è opportuno rivedere questa esclusività

Sembra arrivato il momento, per Apple, di chiedersi se non sia opportuno rendere Apple Pencil compatibile con prodotti che non siano unicamente iPad Pro. In realtà, probabilmente lo è.

Nel 2015, quando Apple Pencil fu svelata per la prima volta, gli utenti si chiesero come mai non sarebbe stata compatibile con i modelli di iPad non Pro, tralasciando gli iPhone. L’anno dopo, nel 2016, quando l’azienda di Cupertino annunciò iPhone 7 e iPhone 7 Plus, era ancora meno chiaro il motivo del mancato supporto dello smartphone allo stylus di casa Apple.

Al momento, sembra che sia in cantiere la terza versione di iPad Pro; è lecito pensare che Apple Pencil sia in grado di funzionare sul nuovo tablet da 10.5 pollici di Apple. Ma fino ad ora non si è al corrente di nulla di ufficiale, ed è improbabile che il colosso tecnologico faccia un annuncio sul supporto del pennino nel corso dei prossimi mesi.

Probabile, però, che Apple estenda l’utilizzo di Apple Pencil al di fuori dell’ambito dei tablet per Settembre, in occasione dell’evento dedicato al nuovo iPhone. In effetti, l’iPhone in edizione Decimo Anniversario monterà un display OLED, e questo particolare aggiornamento sembra essere l’occasione ideale per implementare finalmente la tecnologia necessaria per interagire con i sensori dell’Apple Pencil, per interpretarne i segnali di pressione, angolazione e posizione sullo schermo.

Va ricordato inoltre che Samsung – principale competitor di Apple – distribuisce da anni Galaxy Note con un pennino compreso nella confezione, e un apposito alloggiamento incorporato nel dispositivo stesso. I recenti Chromebook, sempre brandizzati Samsung e su cui gira ugualmente il sistema operativo Android, sono dotati della stessa aggiunta.

Per capire se è bene che Apple segua l’esempio di Samsung, basta guardare ai suoi ultimi risultati riguardanti il primo trimestre fiscale, quello a cavallo delle festività natalizie: i ricavi delle vendite di iPad sono calati del 22 per cento rispetto all’anno precedente, e le unità vendute del 19. Il miglior trimestre per iPad risale ormai al 2013. L’iPhone, intanto, vede numeri più in crescita.

Ora, dopo che Apple ha mantenuto l’esclusività dell’Apple Pencil per iPad Pro per più di un anno di tempo, sarebbe una mossa saggia per l’azienda lasciare che i consumatori decidano di utilizzare liberamente anche su iPhone l’accessorio, finchè questo risulta ancora appetibile per gli utenti.