Apple Music ha totalizzato un numero di utenti unici mensili, a febbraio 2017, superiore a quello di tutti i diretti competitors. L’azienda di Cupertino sta cominciando a raccogliere i frutti del proprio servizio di streaming, riuscendo ad accaparrarsi guadagni importanti da un mercato sempre più strategico.

Stiamo infatti parlando di oltre 40 milioni di utenti unici a febbraio 2017, con la seconda posizione occupata da Pandora Music che ha totalizzato 32,6 milioni, mentre il terzo gradino del podio da Spotify con 30,4 milioni. L’azienda di Cupertino ha dunque staccato di parecchio i concorrenti, segno evidente di come il servizio sia ormai decollato.

Del resto Apple Music può contare su un catalogo enorme e, soprattutto, con l’integrazione con iTunes, probabilmente il vero punto di forza soprattutto per i possessori di dispositivi iOS. La possibilità infatti di integrare una la libreria rappresenta un grande vantaggio, che inevitabilmente fa pendere l’ago della bilancia verso il servizio di streaming musicale della mela morsicata.

A questo punto sarà molto interessante verificare cosa accadrà nei prossimi mesi. Il mercato specifico rappresenta un business sempre più redditizio con il passare del tempo. Staremo a vedere se Apple Music riuscirà ad allungare ulteriormente la distanza, oppure se i concorrenti (Spotify in pimis) recupereranno terreno.