Apple
Apple potrebbe cancellare quasi 200.000 app obsolete dall’AppStore a causa del prossimo aggiornamento ad iOS 11 per l’avvento di iPhone 8.

Con iPhone 8 la cui uscita è prevista per il prossimo settembre è prevista anche l’uscita della nuova versione di iOS, la 11. Il nuovo sistema operativo, come è ovvio, porterà novità e miglioramenti ma anche un problema, tutte le applicazioni non prodotte nativamente per girare a 64 bit verranno bloccate. Il passaggio da 32 a 64 bit è ormai cosa vecchia, risale infatti al 2013 in concomitanza con l’arrivo sugli scaffali di iPhone 5S, tuttavia Apple sta pensando di forzare in qualche modo l’utilizzo della nuova architettura.

Le app che non ricevono aggiornamenti da ormai qualche anno verranno sicuramente eliminate dall’AppStore ma, se qualcuno di noi utilizzasse ancora qualche app obsoleta, per prepararsi all’avvento del nuovo sistema operativo Apple ha rilasciato un tool utile a scoprire se questa o quella app funzionerà o meno in futuro. Questo tool, contenuto in iOS 10.3 sarà richiamabile dal menu del vostro iPhone sotto la tab “Generali” e poi “Info”. Una volta qui dovrete toccare la voce “Applicazioni” e vi ritroverete davanti ad un elenco che vi comunicherà tutte le “Applicazioni che potrebbero rendere più lento iPhone”. Queste applicazioni sono, ovviamente, quelle più vecchie che, nel caso in cui non dovessero essere più aggiornate, non saranno compatibili con le nuove versioni di iOS.

Ovviamente per le app più note non ci sarà alcun problema, comunque vi invitiamo a dare un’occhiata alla lista. A rischio ci sono ben 187mila applicazioni, molte delle quali verranno tagliate certamente da App Store quindi non resta che sperare che gli sviluppatori si sbrighino ad aggiornare le proprie app.