iphone red
Perchè in Cina iPhone Red non è Red

L’ultimo iPhone appena presentato da Apple è di colore rosso. Ma non lo sarà in Cina. Perchè? L’edizione speciale di iPhone 7 e 7 Plus, già in vendita da venerdì scorso in più di 40 paesi, sarà diverso nel Paese del Sol Levante. E vi spieghiamo perchè.

Che cosa è “rosso”?

Red è un’organizzazione caritatevole fondata originariamente da Bono degli U2 insieme all’attivista Bobby Shriver e mira a combattere l’AIDS. Tutto il denaro raccolto viene donato al Global Foundation per la lotta contro l’HIV/AIDS, responsabile della fornitura di test e terapie come prime forme di assistenza.

Apple, il più grande donatore aziendale del Global Foundation, ha voluto festeggiare i suoi 10 anni di collaborazione con Red proprio con un’edizione speciale del suo prodotto di punta.

volontari cinesi con i nastri rossi

Pertanto, parte delle vendite del nuovo iPhone Red sarà devoluto ai programmi di lotta contro l’HIV/AIDS, in particolare in Ghana, Lesotho, Ruanda, Sud Africa, Swaziland, Tanzania, Kenya e Zambia. “Ogni acquisto è un ulteriore passo verso una generazione libera”, si legge sullo store online. “Compra Red. Regala la vita”, insiste l’azienda.

Tuttavia, i siti in mandarino di Apple non usano il nome o menziona la causa dietro il prodotto. Diversi utenti hanno notato che le informazioni sul nuovo iPhone cambiano a seconda del luogo da cui si entra nel negozio online. Se, infatti, si accede da Taiwan, il prodotto denominato “Red”, ci si riferisce all’organizzazione e al colore.

La nuova Red iPhone

Ma in ogni altra parte del territorio cinese è semplicemente descritto come un nuovo colore che si aggiunge ai cinque già esistente (oro rosa, oro, argento, nero opaco e nero lucido).

Apple non ha voluto commentare la questione.

Perché il cambio di nome?

Una possibilità è che Apple voglia evitare di ferire la sensibilità in un paese in cui i messaggi sono controllati dallo Stato e l’HIV/AIDS e l’omosessualità sono ancora argomenti tabù. Il primo caso di HIV registrato in Cina risale al 1989. Entro il 2000, la malattia era quasi diffusa in tutto il paese e ha continuato ad espandersi, mentre il governo, nonostante il conseguimento di discreti risultati nel rallentare la progressione della malattia tra i giovani, non ha mai affronta questo problema. Inoltre, la discriminazione contro i malati di AIDS rimane comune.

Come se non bastasse, all’inizio di quest’anno, l’organizzazione Red ha postato sul suo social network Instagram una foto del Dalai Lama.

Editoria rete Instagram con il Dalai Lama

Il leader spirituale del Tibet è considerato un pericoloso separatista da parte del governo cinese. E, di conseguenza, la pubblicazione Instagram ha ricevuto centinaia di insulti e proteste.

Come si affronterà la questione in Cina?

Apple ha dovuto affrontare numerose sfide in Cina, il che probabilmente spiega perché il nuovo iPhone è stato presentato come un colore e non come un prodotto in sé. L’anno scorso, i servizi online di film e libri da parte di Apple sono stati chiusi in Cina, e l’azienda ha dovuto ritirare l’applicazione del quotidiano statunitense The New York Times da App Store a seguito di una richiesta delle autorità.

Ma ora iPhone Red è pronto per la vendita e ci si aspetta una reazione positiva del pubblico cinese. Il colore, infatti, è considerato di buon auspicio nella cultura cinese e il device di Apple si posiziona come un prodotto di prestigio.

La tecnologia del colosso statunitense sta cercando di avere buoni rapporti con il Paese, grazie ad una più rapida crescita delle vendite. Il CEO di Apple, Tim Cook, ha fatto viaggi regolari in Cina e ha annunciato che aprirà quattro centri di ricerca e sviluppo entro la fine dell’anno.