Evernote
Evernote si aggiorna aggiungendo il supporto alla TouchBar

Evernote può essere considerata una tra le applicazioni più usate al mondo per prendere note al volo o veri e propri appunti. Grazie alla sincronizzazione tra tutti i device, alla sua organizzazione in taccuini che permette di separare le note di casa e lavoro, può essere considerata una delle applicazione must have adatta ad ogni device. Il client per Mac, disponibile gratuitamente sul MacApp Store, si aggiorna introducendo il supporto alla TouchBar.

In ritardo rispetto ad altre applicazione ed aziende come ad esempio 1Password o Microsoft con Office, Evernote rilascia l’aggiornamento ufficiale che introduce il supporto alla Touch Bar presente sui nuovi MacBook Pro.

 

Tramite la Touch Bar è possibile scrivere una nuova nota, accedere ai tag con i quali si son catalogate le note oppure più semplicemente avviare una ricerca. E’ anche possibile utilizzare la Touch Bar come selettore per l’utilizzo di un determinato colore.

 

L’intento di Evernote era quello di attribuire alla Touch Bar il maggior numero di shortcut già disponibili tramite combinazioni di tastiera ed è riuscita a pieno nel suo intento.

 

Ecco il changelog ufficiale:

Novità nella versione 6.11

Novità:
Il supporto della Touch Bar degli ultimi MacBook Pro permette un accesso rapido a importanti comandi di navigazioni e di modifica note.

Corretti:
Abbiamo corretto diversi problemi che le persone avevano con le note:
– I termini di ricerca non erano evidenziati nelle note per alcune ricerche
– Cliccando su un allegato a volte la nota scorreva in alto, con difficoltà di apertura dell’allegato
– Maiuscolo + freccia verso l’alto o verso il basso non evidenziava se la riga sopra o sotto è vuota
– Maiuscolo + Invio non creava una linea non puntata in un elenco puntato
– Non era possibile eliminare la colonna più a sinistra se la cella in alto era formattata
– Interruzioni di riga venivano inaspettatamente rimosse dopo la sincronizzazione delle note originariamente create su iPhone
– Contenuti copiati da PDF a volte non potevano essere incollati in una nota
– L’applicazione di “Semplifica formattazione” alle note ritagliate rimuoveva l’a capo
– Se l’ultimo elemento di un elenco era vuoto, questo scompariva quando l’utente usciva e tornava alla nota
– Non era possibile eliminare i rientri dal testo in alcune note create in versioni precedenti di Evernote
– Nelle tabelle, facendo il triplo clic per selezionare il contenuto e tagliarlo, non si aveva più lo stato attivo nella casella
– Aggiungendo un nuovo elemento di una una lista nel mezzo di una lista di controllo, un carattere di un elemento della lista di controllo poteva venir eliminato inaspettatamente.

Evernote è scaricabile gratuitamente dal MacApp Store