iPhone, Apple, iOS
iOS 11 logoios

Apple fra un paio di mesi circa alzerà il sipario su iOS 11, la prossima major release del sistema operativo di iPhone, iPad e iPod touch. Alla prossima WWDC la società di Cupertino potrebbe presentare una versione del sistema operativo ancora più proattiva e “smart”. iOS 11 potrebbe monitorare le attività svolte abitualmente dagli utenti al fine di automatizzare determinate operazioni.

Questo è più o meno ciò che descrive il brevetto depositato da Apple e reso pubblico alcune ore fa. Dal brevetto, però, si può notare che tali funzionalità saranno confinate soltanto ai dispositivi che integreranno una nuova generazione di sensori. Questa novità potrebbe quindi essere appannaggio della prossima generazione di iPhone. Il brevetto in questione è piuttosto datato, risale all’ormai lontano 2014, ma Apple potrebbe non averlo abbandonato del tutto, e questo spiega perché la società di Cupertino ha deciso di acquisire proprio ora la famosa app di automazione Workflow.

Apple asserisce che “le persone sono abituate ad una routine” e per questo motivo è logico utilizzare l’automazione al servizio degli utenti. Nei documenti del brevetto si legge che “La gente si sveglia e va a dormire intorno più o meno alla stessa ora. La gente va a lavorare in una posizione specifica durante un determinato periodo di tempo, ed esegue altre attività di routine prevedibili, come la visione di un determinato spettacolo televisivo durante un determinato periodo di tempo della settimana”, e pertanto il sistema operativo può “ricordare” queste azioni e proporre in modo “intelligente” all’utente determinate operazioni o addirittura automatizzarle del tutto.

Con iOS 11 l’iPhone potrebbe essere in grado di automatizzare tantissime operazioni? Qualche esempio. Se il livello di batteria è basso, il sistema potrebbe disattivare autonomamente la connessione WiFi e altre operazioni per preservare la batteria. Se il GPS rivela che l’utente è in viaggio, invece, il sistema potrebbe attivare il Bluetooth per far in modo che sia possibile effettuare e ricevere chiamate audio anche se si è alla guida. Staremo a vedere se effettivamente queste novità a dir poco interessanti saranno incluse in iOS 11 o meno.