Apple assume un ex ricercatore della NASA per la sperimentazione del software del veicolo a guida autonoma

Nella lista dei dipendenti di Apple riguardo la sperimentazione del software dei veicoli a guida autonoma trovano posto quattro ingegneri uno dei quali è un ex ricercatore della NASA. Ad esso era stato affidato lo sviluppo di un veicolo a guida autonoma da mandare su Giove per esplorare una delle lune mentre gli altri tre lavoravano per il Jet Propulsion Laboratory della NASA.

Dal rapporto del The Wall Street Journal emerge che un ingegnere assunto come operatore di verifica è stato un dipendente di Bosch dove ha compito i primi sforzi nello sviluppo di una vettura a guida autonoma. 

La scorsa settimana l’azienda di Cupertino ha ricevuto dal Dipartimento dei motoveicoli della California il permesso a poter iniziare la fase di testing dei veicoli a guida autonoma. I veicoli con i quali verranno effettuati i test sono tre modelli di SUV Lexus RX450h del 2015.

 

Nel documento ufficiale emergono tutti i dettagli riguardo i test che verranno e comprendono istruzioni, obiettivi e diagrammi per ciascuna delle seguenti prove: bassa velocità di guida, alta velocità di guida, inversioni a U, sterzata improvvisa, accelerazione brusca, frenata improvvisa, cambi di corsia.

 

Apple attende che il suo sistema di test sia essere in grado di mantenere una velocità di crociare di almeno 65 miglia orarie e che riesca a cambiare automaticamente corsia, frenare quando necessario ed eseguire tutte le altre funzioni di base.

Non ci resta che attendere ulteriori dettagli.