Continua la disputa tra Apple e Imagination Technologies. L’azienda inglese, storica partner dell’azienda di Cupertino nella realizzazione delle GPU per iPhone e iPad, ha annunciato l’apertura di “un processo di risoluzione della disputa”. Cerchiamo di capire insieme cosa significhi.

Apple ha recentemente annunciato un cambio epocale in relazione alle GPU dei propri dispositivi mobili. L’azienda di Cupertino ha infatti deciso di produrre in casa i processori grafici, cessando la commessa con Imagination Technologies, un’azienda inglese il cui 50% dei ricavi è rappresentato proprio dall’accordo stipulato con la mela morsicata.

È evidente dunque come questo cambio di rotta da parte dell’azienda di Cupertino rappresenti un problema enorme, da un punto di vista economico, per Imagination Techonologies. A questo va aggiunta la questione sui brevetti che, secondo gli analisti, verranno inevitabilmente infranti da Apple per la progettazione in casa delle GPU.

La prospettiva dunque sarebbe quella di un enorme contenzioso legale con Imagination Technologies, proprietaria di questi brevetti. Ecco perchè l’azienda inglese sta cercando di trovare un qualche accordo con l’azienda di Cupertino, al fine di poter conservare i propri ricavi e, contestualmente, evitare azioni legali.

Un mosaico estremamente complesso dunque che, senza dubbio, vedrà nuove puntate nelle prossime settimane. Staremo a vedere quelle che saranno le mosse da parte di Apple.