Apple Watch
Apple potrebbe avere intenzione di aggiungere funzionalità di sleep-traking all’ Apple Watch. O forse pensa ad un dispositivo tutto nuovo?

Apple ha recentemente acquisito Beddit, una società finlandese produttrice di dispositivi di monitoraggio sonoro, funzionanti con applicazioni per iOS e su Apple Watch. Come riportato da CNBC, Beddit ha aggiornato la sezione privacy del proprio sito web al fine di rendere pubblica l’acquisizione e confermare che i dati dei consumatori sono ora soggetti alla politica di privacy della società acquirente. 

L’ultimo prodotto di Beddit è il Beddit 3 Sleep Monitor, dal costo di 110 dollari. Si tratta in buona sostanza di una fascia dotata di sensore, che se posizionata nel letto tiene traccia dei movimenti notturni attraverso una tecnica chiamata ballistocardiografia: il vantaggio principale è che non è necessario indossare un tracker di attività. “Apple dice che prevede di aggiungere uno sleep-tracking all’Apple Watch

Naturalmente, questo è in contrasto con gli sforzi di Apple nello monitoraggio dei parametri biologici, che finora sono stati concentrati in gran parte sull’orologio smart: un dispositivo che richiede carica quotidiana, di solito di notte. In quanto tale, l’orologio smart non offre nessuna funzionalità nativa di monitoraggio del sonno, anche se ci sono alcune applicazioni di terze parti che possono essere utilizzate da chi riesce a trovare i giusti ritmi, e caricare l’orologio durante il giorno. Bloomberg ha inoltre riferito l’anno scorso che Apple prevede di aggiungere il monitoraggio del sonno alle funzionalità dello smartwatch.

L’acquisizione di Beddit potrebbe indicare una sorta di soluzione ufficiale al divario in funzionalità, o in alternativa, il colosso di Cupertino potrebbe prevedere di utilizzare i software e i dati di Beddit per prodotti o funzionalità future. Oppure, come con altre acquisizioni nel passato della società, Beddit potrebbe essere stata acquisita nell’ambito di una strategia per assumere alcuni o tutti i suoi ingegneri. Ma il monitoraggio del sonno è una ipotesi logica a cui pensare, ed è stato già mostrato l’interesse dell’azienda californiana nei confrondi di Beddit, dato che i suoi prodotti sono reperibili negli Store.