robot
I robot del sesso arrivano nel Regno Unito

I primi bordelli dove il sesso si fa con i robot apriranno e avranno il loro debutto nel Regno Unito. Lo riferisce un rappresentante di LumiDolls in un’intervista con il Daily Star. A quanto pare, inoltre, l’azienda è alla ricerca di un investitore per aprire la prima “casa di appuntamenti robotizzata” nel paese.

Siamo attualmente in fase di espansione e di studio per aprire più franchising in altri paesi. Se qualcuno è interessato alla marca [LumiDolls] può contattarci“, ha fatto sapere la stessa società.

Il primo “insediamento” di LumiDolls è stato realizzato nella città di Barcellona. Una mossa che si rivelò non essere popolare e diede luogo a vari reclami. L’iniziativa di LumiDolls nella capitale catalana offre la scelta verso quattro robot differenti, Katy, Leiza, Lily e Aki, ognuno con la propria etnia.

Dunque, il sesso con i robot – che si prospettava per il 2050 – è arrivato con netto anticipo. Nato come idea per non diffondere malattie veneree, il sesso senza amore che, al contrario, secondo alcuni può anche provare sentimenti grazie all’intelligenza artificiale, è ormai realtà. Quale sarà il prossimo obiettivo, alcuni temono a saperlo.