Apple Pay continua a far parlare di se. Il servizio di pagamenti mobile della mela morsicata si appresta infatti ad arrivare in Italia. Un nuovo indizio in tal senso è stato infatti fornito dalla stessa azienda di Cupertino. Dunque, anche per il nostro Paese, sta per arrivare questa vera e propria rivoluzione.

Nel documento di supporto disponibile in Asia-Pacifico, la stessa Apple ha caricato un’immagine al cui interno l’Italia figura evidenziata tra i Paesi in cui il servizio è disponibile. Nello screen sottostante, recuperato dai server della mela morsicata, è possibile osservare quanto appena descritto.

L’arrivo nel nostro Paese di Apple Pay sembra dunque imminente. Occorre ricordare come, a partire da marzo 2017, l’Italia sia presente nella lista “coming soon”. Non è escluso che la WWDC 2017 possa rappresentare l’occasione ideale per annunciare ufficialmente l’arrivo in Italia del servizio di pagamento.

Vi ricordiamo come Apple Pay abbia debuttato negli Stati Uniti nel 2014, per poi espandersi progressivamente in Canada, Australia, Cina, Francia, Hong Kong, Irlanda, Giappone, Nuova Zelanda, Russia, Singapore, Spagna, Svizzera, Taiwan , e Regno Unito. Insomma, prepariamoci a una vera e propria rivoluzione operata dai pagamenti in mobilità, ancora una volta operata dall’azienda di Cupertino. Staremo a vedere quello che accadrà a breve.