Approda in anteprima su App Store la nuova applicazione per la gestione file

A pochissime ore dal keynote WWDC 2017 di Apple, iniziano ad emergere alcune delle novità attese in questo keynote. Poche ore fa è apparsa su App Store una nuova app Apple denominata ‘Files‘ che lascia intendere l’arrivo di un nuovo file system su iOS 11 oppure all’introduzione di un Finder semplificato dedicato alla piattaforma mobile.

I dettagli riguardo questa applicazione non sono del tutto chiari infatti in descrizione è visibile solo “File app per iOS”, mentre le immagini non mostrano nulla. Lo sviluppatore dell’app risulta essere “Apple Inc.” e per esser eseguita è richiesto iOS 11 o superiori.

L’inserimento dell’app su App Store è stato scoperto dallo sviluppatore Steven Troughton-Smith su Twitter, il quale rileva che l’applicazione supporta solo i dispositivi a 64 bit. Ciò suggerisce inoltre che Apple con iOS 11 sarebbe pronta ad abbandonare il supporto alle applicazioni a 32 bit.

L’applicazione Files probabilmente verrà pre-installato su iOS 11 e con buona probabilità, gli utenti potranno scegliere se tenerla o eliminarla,caratteristica introdotta con iOS 10 .

Il miglioramento della gestione dei file è stata una richiesta comune di tutti gli utenti iOS, in particolare dei possessori di iPad Pro. In realtà, un concetto emerso il mese scorso evidenzia la possibilità dell’arrivo del Finder ma è probabile che l’hardware non sia tanto potente da poter garantire un Finder come su MacOS. Si pensa quindi ad un app che consenta di archiviare e gestire i propri documenti che non permetta l’accesso a tutto quello presente all’interno del proprio device.

L’approccio di Apple riguardo la gestione file su iOS ha vacillato nel corso degli anni. La società originariamente aveva sostenuto che iOS non aveva bisogno di un filesystem, successivamente ha portando iCloud Drive ma anche con questa soluzione non è stata in grado di offrire, agli utenti, il pieno controllo sui files.