La presentazione di iPhone 8 si avvicina sempre più, e Apple ha brevettato oggi una tecnologia che potrebbe essere integrata nel nuovo melafonino. Si tratta di un sensore di impronte digitali incastonato nel tasto di accensione. Una soluzione che potrebbe essere ideale per il design borderless del prossimo smartphone dell’azienda di Cupertino.

Non è infatti un mistero che iPhone 8 avrà uno schermo con cornici ridottissime. Non solo, ma Apple eliminerà anche il Touch ID, sostituendolo con una Function Area touch-screen. Un design che inevitabilmente ha fatto sorgere il problema di dove posizionare il sensore di impronte digitali.

Ecco dunque arrivare questo nuovo brevetto. Una soluzione non certo rivoluzionaria, visto che è stata già adottata da Sony. Sarebbe comunque una prima volta per Apple, e consentirebbe di sfruttare il tasto di accensione come sensore di impronte. Certamente una gran comodità, soprattutto se ben implementata.

Di contro però, occorre ricordare come si fosse parlato, in questi mesi, del sensore di impronte posizionato sotto lo schermo per iPhone 8. Occorrerà dunque verificare se Apple farà effettivamente in tempo a implementare il brevetto nel prossimo melafonino, o rimanderà tutto al prossimo anno.

Tutti dubbi che saranno chiariti durante il Keynote di settembre. Staremo a vedere, nel frattempo continueremo a seguire da vicino la situazione e vi terremo aggiornati.