apple-iOS-11

Appena una settimana fa Apple ha rilasciato iOS 11, il nuovo sistema operativo per iPhone e iPad che, sulla carta, ci ha lasciato a bocca aperta per tutte le novità che avrebbe apportato, specialmente per iPad. Tuttavia, dopo aver raggiunto almeno il 25% dell’utenza Apple, i primi reclami non hanno tardato ad arrivare.

Anche se iOS 11 introduce molte caratteristiche nuove, c’è una denuncia unanime a suo proposito: la velocità con cui “devasta” la batteria è impressionante. Se alcuni sostengono che le prestazioni complessive del terminale siano diminuite e alcune applicazioni richiedano più tempo per aprirsi e si bloccano più facilmente, altri hanno segnalato un bug di sicurezza, che sembra la maggior parte degli utenti sia unanime nel sottolineare: iOS 11 divora autonomia della batteria.
L’esperienza comune è che praticamente non importa quale sia l’utilizzo del dispositivo, la batteria si scarica. Anche se con iPhone 8 e iPhone 8 Plus, ovviamente, nessun sistema operativo precedente può essere messo a confronto, se si dispone di un iPhone 7 e iPhone 7 Plus, iPhone 6S o iPhone 6S Plus, tutti sono d’accordo nel dire che la durata della batteria è stata notevolmente ridotta.

È davvero iOS 11 a divorare la batteria di iPhone o è semplicemente un’impressione?

I casi segnalati sono molteplici, basta usare il motore di ricerca. E i risultati anch’essi parlano chiaro: non pare si tratti di un’impressione. Le prestazioni della batteria di iPhone e iPad di 50.000 utenti, considerate tra moderate e intensive, sono state monitorate per 3 giorni. I risultati sono semplicemente incredibili e le conclusioni non lasciano dubbi: i dispositivi con iOS 11 bruciano la loro batteria in media molto più velocemente di quelli con ancora iOS 10 a bordo: utilizzano il terminale con iOS 10, la batteria passa dal 100% allo 0% in 240 minuti, con iOS 11 in soli 96 minuti!

Prima di mettere Apple sotto i riflettori della nostra rabbia, però, dobbiamo considerare alcuni fatti: finora si sono analizzate solo le prestazioni dei dispositivi che avevano installato il loro software. In tal modo, i risultati potrebbero non essere rappresentativi del resto degli utenti. Per essere esatti, di questi 50.000 utenti studiati, solo il 3% aveva iOS 11. Inoltre, non tutti gli utenti studiati utilizzano il loro iPhone e iPad per le stesse funzioni. Tuttavia, questi dati ci servono almeno per darci un’idea.