Tempo di lettura: 1 minuto

WhatsApp è uno dei canali preferiti dai cybercriminali per veicolare le proprie truffe. Il motivo è semplice e va ricercato nell’enorme bacino d’utenza che può vantare questo servizio di messaggistica, presente praticamente su qualsiasi smartphone.

La capillare diffusione dell’app permette ai malitenzionati di per portare avanti i propri piani, gli utenti devono prestare la massima attenzione agli allarmi lanciati dalle forze dell’ordine. Scopriamo insieme l’ultima truffa che viaggia su WhatsApp.

“Accesso internet limitato a cause della violazione di legge” così si apre il messaggio che alcuni malcapitati si sono visti recapitare. La comunicazione contiene strani avvertimenti circa la registrazione di tutte le operazioni svolte sul dispositivo.

Le cattive notizie non finiscono qua, perché stando a quanto si legge i file sul device sarebbero criptati e a chiudere il discorso la minaccia di una multa da 100 euro. Il tutto scritto in italiano risibile. Non fatevi fregare, non esiste alcuna multa, non rischiate il blocco dell’account Google o grane legali.

Qualcuno però ancora ci casca, tanto che le forze dell’ordine hanno messo in guardia gli utenti. Non riceverete mai comunicazioni di tipo legale tramite WhatsApp, questo è sempre bene tenerlo a mente, dunque limitatevi a cancellare il messaggio e non succederà niente.