Come ha fatto 10 anni fa, Apple ritorna a posizionarsi come referente nelle narrazioni dell’innovazione e della tecnologia. Con la frase “il futuro è qui”, il nuovo iPhone X e iPhone 8 ancora riescono a dare al marchio la denominazione di “oggetto del desiderio”. Tuttavia, il contesto è cambiato non poco negli ultimi tempi e gli utenti sembrano più sensibili e riflessivi delle dinamiche dell’evoluzione tecnologica e delle alternative nel settore.

Facendo appello a un senso di risparmio e di precauzione, i clienti sembrano essere cauti nell’affrontare simili spese. I discorsi commerciali delle grandi aziende dovrebbero tenere in conto questo. La realtà aumentata, il riconoscimento facciale e la registrazione video in 4K sono solo alcuni degli elementi di questa nuova proposta di smartphone con cui Apple assume l’innovativa filosofia di Steve Jobs e le basi della sua identità di brand.

Questo dimostra quanto sia importante per le aziende, e nei territori appropriati, di offrire agli utenti nuove esperienze per affrontare una forte concorrenza sul mercato, dove Samsung e Huawei hanno scalato notevolmente le vette di vendita l’anno scorso.

Ma ci sono altri settori che devono essere affrontati, in quanto Apple completa la sua offerta con nuove versioni di Apple Watch che penetrano nelle aree sanitarie con un monitoraggio delle attività cardiache (per misurare i livelli di zucchero e gli schemi delle aritmie). Inoltre, Apple TV aumenta il flusso di contenuti in ultra HD, con una varietà di contenuti interessanti, dai film agli eventi sportivi dal vivo.

Apple dimostra che i modi di coesistere con la tecnologia richiedono cambiamenti significativi e assumono formati come il “4K” che, fino ad ora, era collegato solo a televisori e lettori video, nonché alla semplificazione di alternative come “realtà virtuale” che sopprime il dispositivo esterno (Samsung Gear) e lo integra come parte del progresso tecnologico dell’apparecchiatura. Questo rappresenta il grande valore del marchio che sa gestire una narrazione solida sempre legata al futuro, con la capacità dell’utente di creare ed esprimersi con tutti i sensi, anche se questo è dato da un dispositivo.

Diverse società di analisi stanno considerando l’impatto in termini economici e sociali di diversi tipi di smartphone. Dal momento che il nuovo iPhone è, ancora una volta, diventato oggetto del desiderio. Nessun Paese fa eccezione.

Apple si prende i riflettori, spostando l’attenzione sul nuovo smartphone, riprende le basi del suo esordio per onorare la memoria di Steve Jobs e rafforzare un’identità che permetta all’oggetto del desiderio di continuare ad esserlo. Ma un oggetto che saprà affrontare un contesto difficile e vulnerabile, anche. Con un occhio a tutte le esigenze – e chissà, a tutte le tasche.