Non vi è alcuna notizia riguardo un futuro aggiornamento però una cosa sembra esser sicura, il piccolino rimarrà nella lineup dell’azienda di Cupertino

I Mac Mini da sempre rappresentano una fetta del mercato desktop dell’azienda Cupertinese, non tanto per la loro potenza quanto per la loro dimensione e versatilità. Basti pensare che con un Mac Mini sarebbe possibile svolgere il 90% dei lavori evitando, nella maggior parte dei casi, l’acquisto di macchine overpriced (ad esempio i famosissimi iMac).

L’ultimo aggiornamento hardware effettuato dall’azienda risale all’incirca a tre anni fà, motivo per cui appassionati e tutti gli utilizzatori di queste macchine hanno iniziato a preoccuparsi pensando che questa macchina potesse cadere nel dimenticatoio o addirittura potesse essere eliminata dalla linea di produzione aziendale.

Un cliente preoccupatosi della situazione ha inviato una mail ad Apple ricevendo una risposta apparentemente dal CEO di Apple Tim Cook che lo rassicura e lo invita a non preoccuparsi perchè i Mac Mini rimarranno in produzione ancora per un po’

L’email trapelata tramite MacRumors include una risposta da parte di Tim Cook che fa pensare ad un futuro aggiornamento hardware della macchina:

Sono contento che lei ami il Mac mini. I nostri clienti hanno trovato tanti usi creativi e interessanti per il Mac mini. Anche se non è il momento di condividere i dettagli, pensiamo che Mac mini sia una parte importante della nostra linea di prodotti.

Ovviamente con tali parole l’azienda non sta assicurando un aggiornamento della linea ma ci sta rincuorando riguardo la possibile interruzione di produzione. Al contrario la menzione di Cook “non è il momento di condividere dettagli” potrebbe suggerire che qualcosa di nuovo bolle in pentola e non riguarda solo i Mac Mini anche se non si sa ancora nulla a riguardo.

In confronto, Apple ha preannunciato la modularità dei Mac Pro che arriveranno il prossimo anno e degli iMac Pro, presentati a giugno la cui produzione inizierà a dicembre.

Quando durante un incontro con alcuni giornalisti viene chiesto direttamente il destino dei Mac mini, Phil Schiller rifiuta di mettere in pericolo il futuro del prodotto:

io dirò che il Mac mini è un prodotto importante nella nostra linea e non l’abbiamo piu’ aggiornato perché è rivolto ad una fetta di consumatori facente eccezione per qualche uso pro. … Il Mac mini rimane un prodotto nella nostra linea, ma non c’è altro da dire su di esso.

Quando Apple all’inzio dell’anno ha annunciato la modularità dei futuri Mac Pro ha sottolineato che essi offriranno specifiche maggiori a prezzi inferiori. Per quanto riguarda il Mac Mini non vi è alcuna variazione di prezzo, esso con i suoi 569 euro richiesti per portare a casa il modello base, risulta essere il Mac più economico in grado di far girare MacOS offrendo delle specifiche non al passo coi tempi ma nemmeno tanto basse. Ricordiamo che il Mac Mini viene venduto senza monitor, mouse e tastiera il che porta a giustificarne il prezzo.