iphone x

iPhone X ha fatto la sua comparsa negli Apple Store e nei negozi autorizzati dallo scorso 3 novembre e, in meno di 24 ore, oltre a creare file interminabile (e, in alcuni casi, scene di follia), ha ricevuto anche un’infinità di reclami nei forum specializzati, come MacRumors tra gli altri. A quanto pare, i problemi maggiori riguardano difetti relativi al riconoscimento facciale che lo smartphone di punta di Apple vanta e che, tra le specifiche, è probabilmente quella più attesa e che fa la differenza.

Le lamentele si riferiscono all’impossibilità trovata dagli utenti ad attivare iPhone X tramite il riconoscimento facciale o Face ID, riuscendo spesso ad ottenere lo sblocco dopo molti tentativi.

Un discreto numero di utenti commentano come, in alcuni casi, sia apparso un messaggio di errore ad indicare che il processo di attivazione non poteva essere completato. Molti hanno dovuto riavviare il telefono o attivare il dispositivo tramite iTunes.

Configurare iPhone X con il nostro volto non richiede procedure particolari che non siano già note per il Touch ID. Tuttavia, il messaggio di errore sembra proprio avvisare che il riconoscimento in questione non riesce. Apple ha vantato questa nuova tecnologia, segnalando nella sua presentazione di lancio che avrebbe potuto fallito solo una volta su un milione e che era molto affidabile.

Come è noto, è attraverso il riconoscimento facciale – tra le varie altre opzioni, c’è da specificarlo – che gli utenti di iPhone X possono sbloccare lo schermo del dispositivo e ricevere notifiche. Certo, occorre adesso attendere che i casi in cui la funzione fallisca siamo più numerosi rispetto a quelli in cui riesce per gridare al “difetto”.