Tempo di lettura: 2 minuti

apple-iOS-11

Guida sulla Sicurezza iOS Face ID e Apple Pay Cash nel mirino dell’aggiornamento. L’azienda di Cupertino nel nuovo documento ufficiale introduce maggiori informazioni sui suoi diversi servizi: sistema operativo, sicurezza della connessone internet, criptografia.  In particolar modo, l’azienda mette in chiaro maggiori dettagli sulla novità del momento introdotta dalla versione iOS 11 di iPhone X: Face ID.

Sicurezza Apple: Face ID non basta!

Nella guida, Apple tende a sottolineare come proprio questa novità, assieme al Touch ID non possa essere definita come un servizio di sicurezza unico di un dispositivo. Infatti, secondo quanto affermato, l’azienda suggerirebbe di utilizzare anche altri codici numerici più difficili da hackerare. Clamorosa la clausola che ammette la remota eventualità di sblocco con Face ID da parte di un nostro sosia nel mondo. Attenzione gemelli e parentela troppo simile fra loro!

Apple Pay Cash e memorizzazione dati in sicurezza

78 pagine del documento e altri dettagli. Tra questi Apple rassicura sulla modalità di pagamento P2P introdotta da Apple con la versione iOS 11.2. Ora questa funzione è attivata solo per gli utenti statunitensi, ma presto lo sarà anche nel resto del mondo.

Apple ammette che la compagnia incaricata Apple Payments Inc. può memorizzare i vari dati delle transazioni effettuate con i dispositivi della sua serie, per combattere eventuali frodi. Allo stesso tempo, assicura gli utenti che tutti i dati della transazione non sono lette nel dettaglio. Nessuna altra informazione è disponibile da parte dell’azienda.

Il comunicato ufficiale è presente solo sul paper online in lingua inglese. Sviluppi si avranno, probabilmente, nei prossimi mesi, quando il leader mondiale di telefonia americano aggiornerà la vecchia versione iOS 10 ancora presente sulla Sicurezza iOS in lingua italiana.