iOS-11.2.5-update

Apple potrebbe essere di nuovo sotto attacco per il rallentamento intenzionale di iPhone eseguito con iOS. Pare, infatti, che alcuni dispositivi siano più rallentati di altri o compiano alcune azioni in modo più impegnativo. E purtroppo iOS 11.2.5 mostra questo problema di nuovo.

La nota curiosa relativa a iOS 11.2.5 è che non segue precedenti aggiornamenti di iOS 11 con un difetto principale. Invece, sta causando una serie di problemi sparsi che, a quanto pare, sembrano essere molto più ampi e più casuali di qualsiasi altro aggiornamento nella recente storia di iOS.

Lamentele sui social e nei forum

Si può avere un assaggio di quanto sta accadendo sui social media e sul forum delle community di supporto di Apple. Gli utenti stanno segnalando praticamente tutti i problemi possibili con iPhone (in particolare l’iPhone X), ma nella maggior parte dei casi (anche se non tutti) i numeri interessati da ciascun problema sembrano relativamente piccoli e risolvibili con poco.

Ad esempio, tra quelli maggiormente segnalati:

  • problemi di lock (riportati dalle beta);
  • suonerie e bug del device;
  • dispositivi che non si avviano/aprono;
  • calo delle prestazioni;
  • la fotocamera si blocca;
  • mal funzionamento dell’adattatore;
  • problemi di abbinamento con Apple Watch;
  • Wi-Fi scarso;
  • problemi di CarPlay con Ford e Skoda.

Nel frattempo, c’è la sensazione che quando un problema viene segnalato a @AppleSupport su Twitter e si chiede all’utente quale versione di iOS sia in esecuzione sul device, la risposta è iOS 11.2.5.

E, ovviamente, rimane il più grande problema di iOS 11: scarsa durata della batteria.

Vale la pena ricordare che, spesso, è consigliabile attendere prima dell’aggiornamento. Anche perchè, a conti fatti, questo aggiornamento ha una sua principale caratteristica – il supporto HomePod – ed è orientato per un prodotto che non verrà rilasciato per quasi due settimane. Non c’è fretta, dunque.

Soprattutto perchè, con Apple già in beta testing su iOS 11.3, un aggiornamento che Tim Cook ha confermato sarà The Big One, potrebbe davvero valere la pena attendere.