macos mojave
In seguito al suo annuncio avvenuto lunedì scorso, macOS Mojave ha fatto il suo debutto durante la keynote della WorldWide Developer’s Conference 2018.

Seppure il nuovo sistema non sia uscito ufficialmente, grazie alla versione beta rilasciata per gli sviluppatori si possono individuare le sue 5 caratteristiche/funzioni più interessanti, le quali consentono di avere una piccola preview effettiva di quello che attenderà gli utenti Mac.

Stack

Cos’è? Stack, letteralmente “ammucchiare” dall’inglese, è la nuova funzionalità contenuta in Mojave che consentirà agli utenti di impilare, per l’appunto, istantaneamente diversi file in una specie di “gruppo“. Potrà essere abilitato facendo clic su Usa pile nella scheda Visualizza nella barra dei menu.

Attraverso il click su tasto destro, poi, si potrà modificare anche il metodo secondo cui questo raggruppamento avviene. Una volta cliccato sullo stack, infine, esso si aprirà mostrano i file al suo interno, i quali potranno essere facilmente trascinati in cartelle o app a seconda delle esigenze.

Sguardo Veloce

Questo strumento è uno dei nostri preferiti: molto comodo e pragmatico, Quick look -il suo nome in inglese- era già presente sul sistema macOS ma con la nuova versione consentirà agli utenti di effettuare altre operazioni.

Ora si potranno roteare immagini, schermate e video con un solo click della barra spaziatrice e attraverso la funzione “ritaglio” – funzionante in modo simile allo strumento di ritaglio di Photoshop- ora verrà visualizzata una nuova icona Trim, che consentirà di ridurre il video in modo simile a iOS.

Aggiornamento del Finder

Il Finder si aggiorna e con sé anche al sua interfaccia, difatti la vecchia vista Cover Flow è stata sostituita con la nuova vista Galleria, che mostra una grande anteprima in alto con piccole anteprime in basso.

La barra laterale Anteprima sul lato destro mostrerà i metadati completi, informazioni a cui prima si aveva accesso richiamando la pagina “Ottieni informazioni”. Per le foto, sarà possibile ruotare l’immagine, accedere al markup e creare immediatamente un PDF. I file video, invece, potranno essere ruotati, con anche l’accesso aggiuntivo alle opzioni di ritaglio.

Ci saranno alcune nuove opzioni di organizzazione: quando si farà clic con il pulsante destro all’interno del Finder, esso si potrà ripulire dai file inutili o questi ultimi potranno essere  raggruppati in base al nome o al tipo.

Screenshots

Premendo la combinazione Command-Shift-5 si potrà catturare lo schermo del vostro computer secondo 3 opzioni di screenshot: Cattura schermo intero, Cattura finestra selezionata, o cattura porzione selezionata.

Si potrà, inoltre, registrare lo schermo o una porzione di esso. L’HUD salverà automaticamente la registrazione quando il pulsante stop nella barra dei menu verrà premuto.

App iOS su MacOS

Una novità di cui vi abbiamo già parlato e della quale potete trovare tutte le notizie seguendo questo link .